Atalanta, cosa serve per passare il girone di Champions o andare in Europa League

Pubblicato il autore: Gabriele Ripandelli Segui

Sono tanti i rimpianti alla fine della partita con il City. Fino al 45′ tutti avrebbero firmato per un pareggio per la forza degli inglesi e per quello che hanno fatto vedere nella prima frazione. Alla fine, tifosi, Gasperini e giocatori sono usciti dal campo con rabbia e tristezza per l’1 a 1. L’Atalanta nel secondo tempo ci credeva per davvero e sono arrivati il gol di Pasalic, il City in affanno e l’espulsione di Bravo, che ha costretto Walker ad andare in porta. Alla fine la squadra di Guardiola ha addirittura dovuto giocare con il cronometro, tenere la palla vicino alla bandierina e cercare di lanciare il pallone contro le maglie nerazzurre per guadagnare rimesse laterali. Arriva comunque, tra i mille rimpianti e l’unico tiro su punizione nei dieci minuti in cui il City era senza portiere di ruolo, il primo punto in Champions della storia dell’Atalanta.

potrebbe interessarti ancheChampions League, ottavi di finale: le possibili avversarie di Juventus, Napoli e Atalanta

Cosa serve per passare il girone di Champions?

Grazie al pareggio maturato negli ultimi minuti della sfida tra Shakhtar Donetsk e Dinamo Zagabria, ci sono ancora buone possibilità. Il conto per l’Atalanta è facile: servono 6 punti e quindi due vittorie sue due partite. Ma non basta, la squadra croata e quella ucraina hanno già 5 punti e quindi possono totalizzare massimo un punto contro il City. In questa ipotesi, sarà decisivo lo scontro diretto. Considerando la sconfitta dell’andata e l’ipotizzata vittoria al ritorno, saranno da tenere d’occhio le reti segnati nella doppia sfida.

potrebbe interessarti ancheAtalanta, bilancio da 75,5 milioni di euro: serve un colpo?

Con quale scenario l’Atalanta scende in Europa League?

Gasperini si è ritenuto soddisfatto anche in caso dovesse giocare l’Europa League. Cosa serve però per farlo? Potrebbe bastare una vittoria ed un pareggio. Sicuramente non sono più concesse sconfitte. In caso dovesse pareggiare con Shaktar o Dinamo e vincere con l’altra squadra (che dovrebbe perdere anche con il City), se lo scontro diretto (sempre da guardare le reti) le sorride, la Dea passerebbe a giocare l’Europa League. In caso di doppia vittoria, il City dovrebbe perdere una sola partita delle due. Ricordiamo che Gasperini sarebbe in Champions con una doppia vittoria (o pareggio) inglese e fuori dall’Europa con una doppia sconfitta di Guardiola.

notizie sul temaBologna-Atalanta probabili formazioni, le scelte degli allenatoriBologna-Atalanta, scatta Malinovskyi sulla trequarti?Calciomercato Atalanta, Caldara nel mirino: serve convincere il Milan
  •   
  •  
  •  
  •