Moggi contro Moratti: “Si stia zitto su Calciopoli. Facchetti faceva lobbying con gli arbitri”

Pubblicato il autore: gaetanomasiello91 Segui


Moggi torna a parlare di Calciopoli in occasione di una trasmissione sportiva di “Radio Bianconera”.
Luciano Moggi è tornato a parlare della questione riguardante Calciopoli e si è scagliato nei confronti di Massimo Moratti, ex presidente nerazzurro e di Giacinto Facchetti, scomparso il 4 settembre del 2006. L’ex dirigente bianconero che con Bettega e Giraudo componeva la “triade” all’interno della società della Juventus è intervenuto a “Radio Bianconera”scagliandosi contro Moratti: “Giacinto Facchetti faceva lobbying con gli arbitri, c’è una sentenza della corte d’appello che lo afferma. Secondo il procuratore federale di allora Palazzi l’Inter era la società che rischiava più di tutti e Moratti poteva approfittarne per starne zitto. Poteva festeggiare diversamente e tutti coloro che lo hanno chiamato in causa gli potevano chiedere se davvero la legge sia uguale per tutti. E’ bene ricordare che l’articolo 6 è da considerare come illecito sportivo in cui l’Inter si è dimostrata sempre passibile, mentre per la Juventus non lo era. Sono consapevole che esistono prove in cui Moratti e Facchetti sono stati a diretto contatto telefonicamente con gli arbitri per ricevere favori la domenica, io non ho mai fatto tutto ciò”.

Moggi spende parole anche per Haaland e sul match di Champions della Juventus

Luciano Moggi prosegue anche sull’astro nascente del calcio, il norvegese Haaland che ha stregato tutti anche nel match degli ottavi d’andata di Champions tra il suo Borussia Dortmund e il Psg: “Contro i francesi il ragazzo ha disputato un’ottima gara segnando anche una rete di ottima fattura. E’molto giovane ed ha siglato ben 10 gol in Champions, ma non tutti possono venire alla Juve anche perchè hanno già acquistato un giovane di prospettiva come Kulusevski, più adato al centrocampo bianconero”. Infine una breve chiusura sul prossimo incontro di Champions tra Lione e Juventus, in programma la prossima settimana: “E’ praticamente impossibile mettere a confronto le due squadre, l’organico della Juventus è superiore. Non sto dicendo però che sia una gara facile perchè ogni gare può rappresentare delle insidie ma la Juventus può tranquillamente accedere ai quarti di finale”.

 

  •   
  •  
  •  
  •