Montella, che rivincita con il Siviglia: l’ex Milan abbatte il mito Mourinho

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
during the UEFA Champions League group A match between Manchester United and CSKA Moskva at Old Trafford on December 5, 2017 in Manchester, United Kingdom.

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Montella, dall’esonero ai quarti di Champions League. Una notte magica, così l’ha definita negli spogliatoi dell’Old Trafford. 107 giorni dopo l’addio al Milan c’è la rivincita più bella per Vincenzo Montella. L’ex tecnico milanista fa la storia del Siviglia. Gli andalusi, 60 anni dopo, sono tra le migliori 8 d’Europa. Una vittoria in uno degli stadi più belli del mondo e contro uno degli tecnici più celebrati del pianeta: Josè Mourinho. Una qualificazione meritata per il Siviglia, che già all’andata avrebbe meritato più dello 0-0. Una serata perfetta per Montella. Il tecnico napoletano ha letto al meglio il confronto con il Manchester United. Primo tempo di contenimento, con qualche sofferenza, ma senza mai rinunciare a giocare. Nella ripresa decisivo l’ingresso di Ben Yedder al posto di Muriel. L’attaccante francese, di origine tunisina, è stato il man of the match con la sua doppietta.

Una serata da incubo per Mourinho. Lo Special One esce con le ossa rotte dalla Champions League. Le scelte del portoghese non hanno convinto, così come le sostituzioni. Pogba è ormai un caso. Il francese, da tempo, sembra l’ombra del giocatore ammirato nelle scorse stagioni alla Juventus. Male anche Sanchez, il cileno non si è ancora calato nella nuova realtà. Brutta serata anche per De Gea. Il portiere spagnolo è stato protagonista in negativo nella seconda rete di Ben Yedder. Tanti soldi spesi in estate per essere a distanza siderale dal Manchester City in Premier League ed essere eliminati agli ottavi di Champions League. Forse le magie del mago di Setubal sono finite. Non da oggi, ma forse da quella sera di Madrid del 2010.  

potrebbe interessarti ancheMilan, Suso verso il derby:”Ho rifiutato due volte l’Inter. Che intesa con Higuain”

Montella torna a sorridere, l’esonero al Milan una fortuna per tutti

Tre mesi e mezzo fa finiva la sua avventura sulla panchina del Milan. Vincenzo Montella fu esonerato a furor di popolo dopo uno scialbo 0-0 con il Torino. Al suo posto fu stato chiamato Rino Gattuso che, dopo un inizio complicato, ha ridato smalto ai rossoneri. Montella non è rimasto fermo a lungo, visto che neanche un mese dopo è arrivata la proposta del Siviglia. Qualche sconfitta in campionato, anche pesante, ma anche la qualificazione alla finale di Coppa del Re (21 aprile contro il Barcellona). La grande serata dell‘Old Trafford è forse il punto più alto della carriera di Montella.

potrebbe interessarti ancheMilan, Kessie possibile partente: Psg e club cinesi sull’ivoriano

La separazione tra Montella e il Milan è stato un bene per tutti. Fassone-Mirabelli non vedevano l’ora di cambiare un allenatore scelto da altri e Montella forse avvertiva l’aria pesante di Milanello. Cambiare paese e campionato gli ha fatto bene. Il Siviglia è una buona squadra, con dei limiti, ma anche con tante qualità che ben si sposano con l’idea di calcio di Montella. Venerdì nell’urna di Nyon ci sarà anche la pallina degli andalusi. Magari il destino regalerà un rendez vous con una squadra italiana, visto che ci sono anche Juventus e Roma tra le migliori 8 d’Europa. Probabilmente tutte le altre squadre vorranno incontrare il Siviglia, sulla carta la squadra più abbordabile. La serata di Old Trafford mette tutti in guardia però. Montella intanto torna a sorridere, per una vittoria. E che vittoria.

notizie sul temaMilan, Higuain:” Sono venuto al Milan per portarlo in alto. Derby? Possiamo battere l’Inter”Serie A 9.a giornata: Piatek sfida la Juventus. Ventura torna in panchina, Longo al capolinea ?Inter-Milan, per Steven Zhang ultimo derby prima di essere presidente?
  •   
  •  
  •  
  •