Juventus – Sassuolo 7-0, le pagelle: Higuain letale. Giornataccia per i neroverdi

Pubblicato il autore: Carlo Pranzoni Segui

TURIN, ITALY - SEPTEMBER 09: Gonzalo Higuain of Juventus FC celebrates after scoring a goal during the Serie A match between Juventus and AC Chievo Verona on September 9, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
Dominante, bellissima e inarrestabile. Questi potrebbero essere alcuni degli aggettivi per sintetizzare la prestazione della Juventus nella partita contro il Sassuolo, “schiantato” dagli uomini di Massimiliano Allegri. Partita mai in discussione, con la prima frazione chiusasi sul risultato di 4-0. Nella ripresa, poi, è andato in scena lo show di Gonzalo Higuain, autore della sua prima tripletta in bianconero, che conferma di essere l’uomo più in forma nell’attacco della Vecchia Signora. Straordinaria la prestazione a centrocampo di Pjanic, coadiuvato da un Khedira in forma scarpa d’oro e da un Marchisio in ripresa. Negli avversari, praticamente, non si salva nessuno. Molti 5, tra cui quello per il portiere Consigli, inerme davanti all’uragano Juve. Vediamo, nel dettaglio le pagelle.

Juventus

Buffon 6: tornato in campo dopo due mesi nella partita di martedì, dove ha compiuto diversi miracoli, oggi giornata di riposo per il numero uno. Si guadagna il voto (altrimenti sarebbe stato tranquillamente un s.v.)grazie all’intervento su Lirola nel primo tempo.

De Sciglio 6.5: preciso nelle chiusure, dimostra di saper usare il fisico (e infatti Politano gira a largo da quella zona) ma è ancora un po’ troppo timido quando si tratta di attaccare. Comunque un giocatore diverso da quello visto nelle ultime stagioni.

Rugani 6: partecipa all’azione del primo gol, dove una sua deviazione mette Alex Sandro davanti a Consigli. Diverse sbavature dietro, ma è normale visto che non giocava da tempo. Esce nell’intervallo per infortunio. (Benatia 6.5 :annulla Babacar e chiunque si trovi a passare, purtroppo, dalle sue parti. L’uomo più in forma della retroguardia)

Chiellini 6.5: impossibile superarlo quando è così in partita. Prova a trasformarsi in assit-man ma, sfortunatamente per lui, non ha i piedi di Pjanic.

Alex Sandro 7: finalmente una prestazione convincente del brasiliano, autore di un campionato fin qui incolore. Prima il gol da centravanti in mischia su angolo che sblocca la partita, poi ci mette la testa nel raddoppio. Dietro soffre un po’ ma non fa errori grossolani.

Matuidi s.v. : esce di scena dopo 25 minuti, tenendo in apprensione Allegri e i tifosi in vista dei prossimi impegni (Marchisio 6.5: il “principino” torna a giocare dopo l’ennesimo infortunio. Sbaglia alcuni appoggi ma è comprensibile, anche perchè è entrato a freddo per sostituire il compagno infortunato. La palla del 6-0 per Higuain è un cioccolatino.)

Pjanic 7.5: ciak, si gira ! Dai piedi del bosniaco partono tutte le azioni più pericolose dei bianconeri. Suggella una gran partita con un gol di classe.

potrebbe interessarti ancheJuventus, Chiellini: “La Juve sa sempre crescere e migliorarsi”

Khedira 7.5: mostruoso a centrocampo, dove mette la corsa e il dinamismo che vengono a mancare dopo l’uscita di scena di Matuidi. Doppietta da vero centravanti, lui che il centravanti lo fa quando le cose si mettono male (vedi la partita col Chievo). (Sturaro 6: entra e ci mette la grinta).

Bernardeschi 7: prova più volte la soluzione dalla distanza, ma non è la giornata giusta per il gol. Un po’ limitato nella corsa ,anche per i postumi dell’infortunio di Bergamo, decide di sfornare un assist dietro l’altro, come quello che porta al 7-0.

Higuain 8: mostruoso. È l’uomo più in forma della squadra, e si vede. È quello che cerca con più insistenza il gol, e si vede anche questo. Alla fine ne trova tre nella ripresa, portandosi a casa il pallone e gli applausi del pubblico dello Stadium.

Mandzukic 6.5: lotta con tutti, in ogni zona del campo. Nel secondo tempo decide di gestire le energie.

Allegri 7: finalmente regala al pubblico il bel gioco che tanto volevano vedere dalla sua squadra. Merito a lui se la sua squadra non sbaglia approccio e non accusa cali di tensione, ma, anzi, continua a cercare il gol.

Sassuolo

Consigli 5.5: sui gol è il meno colpevole di tutti, ma alla fine deve raccoglierne 7 dal sacco. Sfortunato a trovarsi davanti una Juve, e un Higuain, così in forma.

Lirola 4.5: mezzo voto in più per aver svegliato Buffon dal torpore iniziale, per il resto viene sovrastato sulla fascia.

Lemos 4: trovarsi la Juve davanti non è facile per nessuno, ma prenderne 7 all’esordio in serie A… Disastroso, si perde più volte gli attaccanti bianconeri.

potrebbe interessarti ancheUna Juve sotto tono cede il passo agli svizzeri dello Young Boys

Acerbi 3.5: le parole della vigilia alla fine gli si sono ritorte contro. Affermava che la sua squadra non sarebbe andata a Torino per difendersi ma, forse, un minimo avrebbe dovuto provarci.

Peluso 4: arato anche lui sulla sua fascia, tiene in gioco Khedira sul 3-0.

Missiroli 4: astratto a centrocampo, perde tutti i duelli chiave.

Magnanelli 4.5: prova ad impostare diverse azioni, ma i suoi compagni non lo seguono quindi, alla fine, decide di seguire lui i suoi compagni e sparisce dal campo.

Duncan 5: corre tanto, ma a vuoto.

Politano 4: al centro di diverse voci di mercato in queste giorni, dimostra che la richiesta di 30 milioni per lui da parte del patron Squinzi era una cifra spropositata. (Biondini 5: entra quando ormai c’è da limitare i danni).

Babacar 4: anche lui all’esordio con i neroverdi oggi, si vede più per le proteste che per le occasioni create. (Ragusa s.v. : ha poco tempo per mettersi in mostra).

Berardi 4.5: il più frizzante(se così si può dire) dei tre davanti. Ci prova. Esce tra i fischi dello stadio. (Matri s.v. :lui, invece, viene accolto con calore al suo ingresso in campo).

Iachini 4: la sua squadra non entra mai nel match, anche se non tutte le colpe sono sue.

notizie sul temaYoung Boys-Juventus 2-1 (Video Gol Highlights): Dybala non basta, una doppietta di Hoarau piega i bianconeriYoung Boys-Juventus streaming RaiPlay e diretta TV, dove vedere la partita oggi alle 21Juventus, Pogba non è solo un sogno: gli ottavi di Champions potrebbero finanziarlo
  •   
  •  
  •  
  •