Crisi Roma. Ranieri: “Di Francesco deve andare avanti, è uno dei migliori tecnici in Italia”

Pubblicato il autore: LucMatt Segui

Eusebio Di Francesco – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

La crisi della Roma è ormai lampante. La seconda sconfitta giallorossa, a Bologna, nella Serie A 2018/2019 ha definitivamente aperto la crisi tra le fila del club della capitale. Il sinistro di Mattiello e il gol in campo aperto di Santander hanno portato la società a chiudersi in ritiro, direttamente dopo il rientro nella capitale. L’ambiente è scarico e stanco. Anche più stanco che arrabbiato. La confusione sembra regnare sovrana a Trigoria: le parole del mister, di capitan De Rossi e del presidente Pallotta – che si è detto disgustato dalla prestazione della squadra a Bologna – gettano ancora più caos in un ambiente rovente, anche se l’intento probabilmente voleva essere diverso. Questa mattina la squadra si è allenata davanti al direttore sportivo Monchi, uno dei più criticati fino a questo momento per il mercato. Intanto, uno che conosce bene l’ambiente di Trigoria, Claudio Ranieri, si è espresso a favore di Di Francesco, ma la fiducia nei confronti del tecnico abruzzese appare sempre più labile.

Il giorno dopo la sconfitta è sempre assai complicato da gestire. Soprattutto in considerazione del fatto che non è il primo “giorno dopo sconfitta”. Se giovedì, dopo aver incassato tre reti e una sconfitta sonora contro il Real Madrid, l’ambiente era ancora comprensivo, oggi, alla luce della terza sconfitta stagionale, che non hanno fatto schiodare la Roma da quei 5 punti in Serie A, si è aperto ufficialmente il malcontento. Ad essere sotto la lente di ingrandimento è Eusebio Di Francesco. Squadra lunga, poco aggressiva, poco concentrata e poco equilibrata. Il risultato sono 12 gol incassati in sei match, 5 punti conquistati in campionato e zero in Champions League. Questo andazzo sta facendo circolare già vari nomi in grado di sostituire Di Francesco in caso di esonero.

potrebbe interessarti ancheJuventus campione d’Italia: la situazione in classifica dopo 33 giornate

L’ex tecnico viola Paulo Sousa, e il sempreverde Vincenzo Montella sono i primi nomi fatti. Ma non sono mancati vecchie e nuove fiamme: Antonio Conte, sogno dei tifosi nonostante il suo passato in bianconero, e Claudio Ranieri, che con la Roma ha sfiorato lo scudetto nel 2010.”Di Francesco è uno dei migliori giovani tecnici che abbiamo in Italia. Per ragioni di fair play finanziario è stata cambiata la squadra, sono stati venduti tre giocatori che erano la spina dorsale della Roma. Ho fiducia in lui e spero che possa continuare a fare il suo lavoro. Ha bisogno di stimolare il gruppo per ritrovare il bandolo della matassa“. Queste le parole di Ranieri che hanno cercato di dissipare le nuvole nere sopra Trigoria, anche se ha puntato il dito su un mercato troppo folle. “E se arrivasse la proposta?” ha chiesto Radio Anch’io Sport all’ex tecnico di Roma e Leicester. “Sono un tifoso della Roma, ma spero che Di Francesco possa andare avanti“.

potrebbe interessarti ancheZaniolo, si avvicina l’addio alla Roma:”Sento l’invidia della gente”

Il tecnico campione d’Inghilterra con il Leicester ha esposto le difficoltà dell’ambiente giallorosso: “A Roma è diverso: i giocatori hanno paura di toccare il pallone, sembra che scotta“. E allora il testaccino ha voluto concludere cercando di dare un consiglio a Di Francesco: “non deve ascoltare nessuno e deve lavorare tanto sulla testa dei giocatori, che vengono condizionati dall’ambiente“. Caos lampante e sempre più agitato. Il tempo corre, le avversarie pure. Adesso è la società, prima ancora del mister e dei giocatori, che dovrà assumersi l’onere di uscire da questa buca nella quale si è infilata.

notizie sul temaInter-Roma 1-1 (Video Gol Serie A): Perisic risponde a El Shaarawy, a San Siro finisce in paritàInter-Roma streaming gratis e diretta TV Serie A, dove vedere il match oggi dalle 20.30Zaniolo, niente asta per il gioiello della Roma: no secco alla Juve
  •   
  •  
  •  
  •