Il golf è tra i primi sport a ripartire

Pubblicato il autore: Enzo Palo

Dopo l’ufficialità della notizia negli Stati Uniti, anche in Italia il golf, seguito da nuoto e formula 1, sarà uno dei primi sport a ripartire dopo l’emergenza sanitaria. A dirlo è Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute, intervenuto a Radio Kiss Kiss Napoli. Il politico durante la trasmissione radiofonica ha ipotizzato anche la possibile ripresa delle gare di tennis: “Ma senza pubblico”.

Golf, i dubbi di Koepka

Brooks Koepka non nasconde le sue perplessità di fronte all’annuncio di riprendere le competizioni di golf l’11 giugno. Il PGA Tour ha previsto i primi 4 eventi a porte chiuse (Charles Challenge, RBC Heritage, Travelers Championship e Rocket Mortage Classic – ndr). Secondo l’ex numero 1 al mondo non avrebbe senso giocare a golf senza il supporto dei tifosi: “Scendere in campo e sentire l’applauso del pubblico è speciale. Immagino la scena di un putt decisivo, all’ultima buca, solo lì con il mio caddie. Non sarebbe certo emozionante.”

Leggi anche:  Mondiali Courchevel Meribel 2023, dove vedere combinata femminile sci alpino LIVE oggi: diretta TV, orario e start list

La situazione degli altri sport

In Italia il nostro viceministro della Salute è scettico sulla possibilità di organizzare gli eventi sportivi solo al centro-sud, dove la diffusione del Covid-19 è più contenuta: “Gli stadi non si potranno aprire e se si fa una partita a porte chiuse è indifferente il luogo. Senza tifosi non ci sono rischi, poi dove la giochi la giochi”.
Buone notizie per i sportivi amatoriali, infatti Sileri anticipa che: “Si potrà praticare sport anche a livello amatoriale ma per non più di 40 minuti”.

  •   
  •  
  •  
  •