Fabio Aru, le dichiarazioni sul prossimo mondiale di ciclocross

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Fabio Aru ha partecipato alla quinta prova della specialità ciclocross, conquistando la decima posizione ai campionati nazionali italiani 2021. Ai microfoni di Rai Sport, al termine della prova, ha così commentato la sua prestazione: “Per me è stato un rinizio, per questo ha un valore speciale. Avevo bisogno di ritrovare l’ambiente familiare del cross con chi mi ha lanciato nel ciclocross. Mi hanno aiutato in tanti. Sono contento e fiducioso. Sono venuto in queste gare senza velleità di risultati, volevo riattaccare il numerino sulla schiena. Qualche piccolo risultato sta arrivando, pian piano cresco. Mi manca la guida ma qualche risultato c’è. Il ciclocross mi ha permesso di tornare a correre, ad allenarmi, a mettere la giusta fatica. Van der Poel, Van Aert e Pidcock sono un esempio, corrono anche su strada ed è molto utile”.

Fabio Aru parla del mondiale di ciclocross. Le dichiarazioni del corridore

Fabio Aru al termine della sua prova è tornato a parlare anche di una sua possibile partecipazione ai prossimi mondiali di Ciclocross che si terranno alla fine del mese di gennaio. Al riguardo ha detto: “I mondiali di ciclocross? Vediamo, per ora mi godo questo piazzamento. Vedremo il futuro, su strada inizierò a febbraio, quindi ci sarà tutto il tempo”. Non resta quindi che continuare a seguire il ciclocross per scoprire se per Aru ci sarà un posto al mondiale di ciclocross in Belgio.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Torneo olimpico di pallanuoto, girone A: comandano Italia e Grecia
Tags: