Zanardi, Papa Francesco: “Sbalordito dalla sua forza”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Tutto il mondo è stretto in un abbraccio attorno ad Alex Zanardi, campione paralimpico, quattro volte medaglia d’oro, che nell’estate del 2020, precisamente il 19 luglio, è stato vittima di un gravissimo incidente, subendo ben cinque operazioni al cranio per ridurre i danni dello schianto. Zanardi sta combattendo come un leone e da Padova, in cui è ricoverato l’ex campione F1, arrivano buone notizie: IronMan sente e vede, reagendo con stretta di mano o alzando il pollice alle richieste dei medici e della famiglia. Le speranze pian piano salgono e Zanardi sembra riprendersi, rinascendo per la terza volta, dopo che in un incidente di tanti anni fa ha perso l’uso delle gambe.

Papa Francesco su Zanardi: “Sono sbalordito”

Sono molti i personaggi famosi e i fan che sono sbalorditi dalla forza con cui Zanardi lotta e vince le sue battaglie, non arrendendosi e restando attaccato alla vita. Anche Papa Francesco si è espresso sul quattro volte medaglia d’oro e lo ha fatto ai microfoni della Gazzetta dello Sport, in cui ammette di essere rimasto sbalordito dalla sua forza e traendone una riflessione molto importante: “Quando vedo di che cosa sono capaci certi atleti, che portano impressa nel loro fisico qualche disabilità, rimango sbalordito dalla forza della vita. Dello sport mi piace l’idea di inclusione, quei cinque cerchi che si inanellano tra loro finendo per sovrapporsi: è un’immagine splendida di come potrebbe essere il mondo. Il movimento paralimpico è preziosissimo non solo per includere tutti, ma anche perché è l’occasione per raccontare e dare diritto di cittadinanza nei media a storie di uomini e donne che hanno fatto della disabilità l’arma di riscatto. Quando vedo o leggo di qualche loro impresa, penso che il limite non sia dentro di loro ma soltanto negli occhi di chi li guarda“.

Il pontefice già i mesi scorsi si era espresso su Zanardi, poco dopo l’incidente in handbike che lo ha visto coinvolto. In quel frangente Papa Francesco aveva mandato una preghiera per il suo recupero e lo aveva identificato come “un esempio di come riuscire a ripartire dopo uno stop improvviso“. IronMan piace molto al pontefice in quanto, come ammesso all’epoca da Don Marco alla Gazzetta dello sport, “perché ha trasformato la disabilità in una grande lezione di umanità“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Tokyo 2021, le azzurre del canottaggio entrano nella storia. Bronzo per il duo Oppo-Ruta