Pubblico negli stadi: l’ok del Governo

Pubblicato il autore: Andrea Rao

Pubblico negli stadi

Pubblico negli stadi: finalmente arriva il si del Governo. Lo sport torna ad esultare. Dopo il via libera per l’afflusso, limitato, di spettatori in occasione di Euro 2020, l’Esecutivo Draghi completa l’opera e detta la linea per tutto il mondo sportivo. Il Comitato Tecnico Scientifico, organo consultivo, raccomanda prudenza. L’obiettivo è chiaro: tornare alla normalità ma gradualmente, per non rischiare.

Pubblico negli stadi: il 1 maggio è la data

La notizia tanto attesa, da tutti gli appassionati, è giunta: dal 1 maggio stadi e palazzetti aperti. L’ANSA precisa che questo vale: “...solo per gli sport agonistici, riconosciuti di interesse nazionale da Coni e Cip”. Ciò che forse potrebbe frenare gli entusiasmi è un altro aspetto. Il Consiglio dei Ministri ha infatti deciso, nella bozza di decreto che vedrà la sua definitiva luce probabilmente martedì prossimo, che l’affluenza di pubblico sarà limitata a sole 1000 persone per gli stadi e 500 per i palazzetti. Quindi per rivedere gli impianti gremiti di supporters con tanto di striscioni e bandiere, si dovrà attendere ancora un po’. Forse nella stagione 2021/2022 si potrà riassistere agli spettacoli scenografici che le tifoserie sono solite regalare in occasione dei grandi eventi sportivi.

Leggi anche:  Max Esposito a SuperNews: "Scudetto e Champions, il Napoli c'è. Ternana, basito per l'esonero di Lucarelli. Tifo Reggiana e Catanzaro per la B"

Buone notizie anche per gli appassionati di calcetto. Piscine e palestre dal 1 giugno.

Anche chi pratica il calcetto a livello amatoriale, può tirare un sospiro di sollievo. Il provvedimento, che sarà varato tra martedì e mercoledì, prevede che dal 26 aprile è possibile riprendere gli sport di contatto. Ciò vale anche per: beach volley, basket, beach tennis e tutte le attività praticabili in spazi aperti, purchè ci si trovi in zona gialla. Dal 1 giugno è prevista la riapertura di piscine e palestre, limitatamente ad alcuni corsi. I protocolli sanitari da seguire, verranno messi a punto nei giorni successivi.

Draghi: “Le riaperture sono una risposta al disagio”

Il Presidente del Consiglio, durante la conferenza stampa indetta per la presentazione delle nuove misure, ha affermato: “Le riaperture, sono una risposta al disagio di categorie e giovani e portano maggiore serenità nel Paese, pongono le basi per la ripartenza”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: