Zanardi, svolta nelle indagini: chiesta l’archiviazione. La famiglia si oppone

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto

Zanardi
Momento di svolta nelle indagini sull’incidente che ha visto coinvolto Alex Zanardi il 19 giugno 2020. A quasi un anno di distanza dallo schianto che ha ridotto in fin di vita il campione paraolimpico, arrivano buone notizie per il camionista coinvolto nella vicenda. La procura di Siena, in merito alla relativa inchiesta, ha chiesto al gip l’archiviazione dell’accusa di lesioni colpose nei confronti dell’unico indagato che risulta essere l’autista del camion contro cui andò a scontrarsi il campione di handbike. La richiesta nasce a seguito delle indagini svolte, in cui si è accertato come l’autista non stesse correndo, anzi andasse con andatura moderata e subito ha reagito cercando di evitare Zanardi. La famiglia del campione si è opposta alla richiesta di archiviazione.

La famiglia di Zanardi si oppone alla richiesta

Sono momenti delicati, con Zanardi ancora alle prese con la lunga convalescenza, ma che pian piano si sta riprendendo. Per l’autista, Marco Ciacci, invece, sembra ritornare il sereno, impotente difronte all’handbike fuori controllo di Ironman.
In aiuto a Marco Ciacci è arrivata la conclusione dell’indagine sulla possibile correlazione tra la condotta tenuta da chi era al volante del mezzo pesante e le dinamiche dell’incidente, in cui Zanardi è stato gravemente ferito. Qui si è capito che non solo l’autocarro non andava a forte velocità, ma ben al di sotto dei limiti consentiti su quel tratto stradale. Inoltre, una volta accortosi del possibile impatto ha prontamente sterzato verso la parte esterna della corsia cercando in ogni modo di evitare la collisione.

Leggi anche:  Super G Beaver Creek 2022, dove vedere sci alpino maschile LIVE oggi: diretta TV, orario e start list

La richiesta di archiviazione è stata notificata anche alla famiglia del quattro volte medaglia d’oro ai giochi paraolimpici. Questa si è detta contraria alla richiesta della procura. Questo perché non è da sottovalutare il superamento della linea di mezzaria da parte del mezzo pesante. Questa avrebbe influenzato la successiva manovra di Zanardi. Alla vista del camion, infatti, Ironman avrebbe sterzato tutto a destra, perdendo il controllo della sua handbike.

  •   
  •  
  •  
  •