Alex Zanardi, come sta il campione dopo l’incidente

Pubblicato il autore: Emanuela Francini Segui

Alex Zanardi
C’è ancora ansia e apprensione intorno al destino di Alex Zanardi. Il noto atleta sportivo, che due giorni fa ha compiuto 55 anni, lotta per tornare alla sua vita normale dopo il tragico incidente del 19 giugno 2020. Da quel momento in poi la sua vita è totalmente cambiata ed è divenuta solamente interventi, terapie intensive e riabilitazione. Intanto le indagini si sono chiuse con l’archiviazione per l’unico indagato, l’autista del mezzo pesante Marco Ciacci. Nelle scorse settimane, infine, è stato reso pubblico il video dell’incidente di Zanardi, che spiega la dinamica di quanto accaduto quel tragico giorno.

Pilota automobilistico, paraciclista e conduttore televisivo italiano, Alex Zanardi è da tutti conosciuto per essere un atleta a tutto tondo che con la sua grinta, coraggio e determinazione è riuscito a superare tanti ostacoli che la vita gli ha messo davanti. Per lui una nuova prova che sta superando pian piano, con la solita grinta che l’ha contraddistino nel corso della sua incredibile vita.

Leggi anche:  Pallanuoto: il Settebello sfida la Croazia alle ore 18:00 in diretta su HRT-HTV 2

Alex Zanardi è cosciente

Nessuno ha dimenticato Alex. Tutti fremono per sapere notizie sul suo stato di salute. Alex Zanardi è tra gli sportivi più amati. La sua storia è fatta di sofferenza, ma anche rinascita, specialmente dopo l’incidente che gli è costato l’utilizzo delle gambe. Tutti i suoi colleghi lo ricordano e gli danno forza, in particolare in occasione delle Paralimpiadi di Tokyo 2021, il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli ha dichiarato che: “Alex oggi non ha partecipato alla competizione, ma è presente a Tokyo, come fonte d’ispirazione, nella testa di questi straordinari atleti che stanno gareggiando con cuore e determinazione“.

Intanto le condizioni dell’atleta sono stabili. Riesce a comunicare e sta proseguendo un programma di recupero che prevede stimoli multimodali e farmacologici, viene monitorato con costanza da medici, fisioterapisti, neuropsicologi e logopedisti. Per il momento, dunque, la situazione è sotto controllo e da gennaio 2021 Zanardi ha riacquistato almeno coscienza.

  •   
  •  
  •  
  •