Le mezze maratone in Italia nel 2017 (5 febbraio)

Pubblicato il autore: rizzoli giorgio Segui

Domenica 5 febbraio 2017  il calendario Fidal Progetto Running prevedeva ben 4 mezze maratone, classificate “Bronze”: a Gallipoli “Maratonina dello Jonio”, a Napoli “Mostra d’Oltremare Half Marathon”, a Santa Margherita Ligure “Mezza Maratona Internazionale delle Due Perle”, a Viareggio “Puccini Half Marathon”, a cui si aggiungeva un’altra classica sulla distanza, la bolognese “Maratonina Lolli”, derubricata a 21 km in quanto non è entrata a fare parte delle manifestazioni Fidal. Complessivamente hanno preso parte alle 5 manifestazioni oltre 7300 atleti.

5 febbraio – Gallipoli – Maratonina dello Jonio: 9^ edizione per questa classica maratonina pugliese, che nel suo albo d’oro ha visto vincitore nel 2014 e 2015 il forte maratoneta Giammarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto). Il percorso aveva partenza da Piazza Tellini nel centro di Gallipoli per poi dirigersi nel centro storico per effettuare il c.d. “Giro di Patella”, passaggio di circa 2 km “tra il Barocco delle tante chiese e il blu cristallino del mar Jonio.” Il percorso proseguiva attraverso passaggi che interesseranno il Castello Angioino e l’Antica Fontana Greca (III*sec.) per poi dirigersi, proseguendo sul Lungomare Galileo Galilei, nella parte naturalistica del percorso che attraverserà il Parco Naturale Regionale Isola di Sant’Andrea e litorale di Punta Pizzo. Superato il Parco Naturale Regionale Isola di Sant’Andrea e litorale di Punta Pizzo, il lungo rettilineo verso il traguardo a Piazza Tellini. Nella maratonina si sono classificati complessivamente 959 atleti, con vincitori Alberico Di Cecco (Asd Vini Fantini) e Luana Boellis (Asd La Mandra Calimera).
Classifica maschile: 1° Di Cecco Alberico (Asd Vini Fantini) 1.13’19”; 2° Sardella Vito (Asd Montedoro Noci) 1.13’57”; 3° Marini Francesco (Tre Casali San Cesario) 1.15’08”. Classifica femminile: 1° Boellis Luana (Asd La Mandra Calimera) 1.25’55”; 2° Rullo Elisa (Tiger Sport Running Team) 1.30’37”; 3° Grasso Sara (Podistica Parabita) 1.30’48”.

5 febbraio – Napoli – Mostra d’Oltremare Half Marathon: oltre 4000 classificati a questa mezza maratona giunta alla 4^ edizione. La gara ha visto il gruppo degli uomini keniani subito davanti, con Paul Kariuki Mwangi, Philip Kibungei Tarbei, Michael Kipkemboi Chelule ed Eliud Mwangi Macharia. Il quartetto di testa si è ridotto dapprima a soli 3 atleti e poco dopo a una coppia di testa formata dai soli Eliud Mwangi e Philip Kibungei, entrambi parte di Run Czech Racing, che correvano a un ritmo ben sotto il record di gara. Il passaggio ufficioso al 10°km indicava un clamoroso 28’35”, tale da prospettare un tempo finale intorno ai 61 minuti. Ma la seconda parte della gara, con salite e un leggero vento contrario hanno rallentato il ritmo di gara. Sul traguardo la coppia di testa si è presentata insieme, lottando fino all’ultimo metro con uno sprint finale emozionante, che ha assegnato lo stesso tempo a entrambi. La vittoria è stata assegnata a Philip Kibungei, con il gran tempo di 1.01’21”, oltre tutto al debutto in Europa su questa distanza. A seguire Mwangi 3° dopo il ritiro di Chelule, poi l’italiano Dematteis.
La gara femminile è stata dominata da Eva Vrabcova, olimpionica ceca, che ha partecipato sia alle Olimpiadi estive sulla maratona che a quelle invernali con lo sci di fondo, anche lei parte di RunCzech Racing. La Vrabacova, partita molto forte, non ha dato speranze a Laila Soufyane, campionessa italiana di mezza maratona che si è staccata dopo pochi km. Vrabcova è transitata al 10° km in 32’38”, rallentando nella seconda parte del percorso, ma ha concluso comunque in 1.11’54”, nuovo record della gara, con la Soufyane anche lei sotto il precedente della gara con 1.14’11”.
Classifica maschile: 1° Kibungei Philip (Kenia) 1.01’21”; 2° Mwangi Eliud (Kenia) 1.01’21”; 3° Kariuki Paul (Kenia) 1.05’37”; 4° Dematteis Bernard (Corrintime) 1.07’36”; 5° Prodius Roman (Moldavia) 1.08’03”. Classifica femminile: 1° Vrabcova Eva (Rep. Ceca) 1.11’54”; 2° Soufyane Laila (Esercito) 1.14’11”; 3° Toniolo Deborah (Laguna Running) 1.16’59”; 4° Giudici Gloria (Free Zone) 1.21’21”; 5° Bani Barbara (Free Zone) 1.22’00”.

5 febbraio – Santa Margherita Ligure – Mezza Maratona Internazionale delle 2 Perle: questa classica ligure è giunta alla 12^ edizione e si svolge in uno degli scenari più suggestivi al mondo, da un lato il rumore del mare, dall’altra parte il verde dei pini del monte di Portofino, con viste mozzafiato, come il passaggio all’ Abbazia della Cervara, alla Baia di Paraggi, alla piazzetta di Portofino e il meraviglioso arrivo nei giardini a mare di Santa Margherita Ligure. Tracciato tecnico ma tutto sommato pianeggiante con curve interessanti e leggerissimi dislivelli ha partenza e arrivo a Santa Margherita Ligure con giro di boa alla piazzetta a Portofino. Nel suo palmares la Mezza Maratona delle 2 perle ha avuto la partecipazione di atleti del calibro di Stefano Baldini, Giacomo Leone, Ottavio Andriani, Daniele Meucci, Ruggero Pertile, Dennis Curzi, Daniele Caimmi, Stefano La Rosa, Migidio Bourifa e nel campo femminile Bruna Genovese, Ornella Ferrara, Valeria Straneo, Emma Quaglia, Gloria Mancini. I vincitori 2017 sono stati Paul Tiongik e Pamela Chemurgor Talami. Tra i 1334 classificati, anche l’olimpionico di ginnastica ad Atene 2004, Igor Cassina, che ha concluso la maratonina in 1.46’28”
Classifica maschile: 1° Tiongik Paul (Kenia – G.P. Parco Alpi Apuane) 1.08’02”; 2° Hussein Omar Mohamed (Etiopia – Gnarro Jet Mattei) 1.12’53”; 3° Imberciadori Enrico (Atletica Frecce Zena) 1.15’29”. Classifica femminile: 1° Talami Pamela Chemurgor (Kenia – Run2gether) 1.18’22”; 2° Bergaglio Ilaria (G.P. Solway) 1.26’06”; 3° Erario Maria Rosa (Asd Podistica Leinì) 1.26’38”.

5 febbraio – Viareggio – Puccini Half Marathon: 13^ edizione di questa mezza maratona, che ha visto i successi di Jacopo Boscarini e Denise Cavallini, con oltre 600 classificati.
Classifica maschile: 1° Boscarini Jacopo (Atletica Grosseto Banca Tema) 1.09’12”; 2° Jamali Jilali (G.P. Parco Alpi Apuane) 1.09’22”; 3° Del Nista Daniele (Virtus C.R. Lucca) 1.10’50”. Classifica femminile. 1° Cavallini Denise (G.S. Lammari) 1.24’27”; 2° Dore Barbara (Atl. Signa) 1.26’48”; 3° Bianchi Ilaria (Team Cellfood) 1.29’46”.

5 febbraio – Zola Predosa – Maratonina Lolliauto: dominio degli atleti della Gabbi Bologna, che si classificano negli uomini nelle prime 5 posizioni, in questa classica maratonina bolognese che non è entrata nel calendario Fidal 2017 e che risulta ufficialmente una 21,0 km. Il vincitore, l’ucraino Vasyl Matviychuk era al debutto nella sua nuova squadra. In totale ci sono stati 355 classificati, che hanno corso in una mattinata imperversata da una fitta pioggia.
Classifica maschile: 1° Matviychuk Vasyl (Gabbi Bologna) 1.12’24”; 2° Ercoli Fabio (Gabbi Bologna) 1.13’24”; 3° Ercoli Marco (Gabbi Bologna) 1.14’04”. Classifica femminile: 1° Moroni Federica (Golden Club Rimini) 1.22’34”; 2° Burgess Rachel Elaine (Pontelungo Bologna) 1.25’21”; 3° Ravelli Francesca (Pontelungo Bologna) 1.26’39”.

I precedenti articoli di questa rubrica sulle mezze maratone disputate in Italia:
6-8 gennaio
15 gennaio
22 gennaio
29 gennaio

  •   
  •  
  •  
  •