Lippi: “Reputo più che giusto lo sfogo di Brocchi”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

Db Milano 10/11/2010 - campionato di calcio serie A / Milan-Palermo / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Marcello Lippi

Come trapelato nelle precedenti ore, a seguito della sconfitta contro la Roma, rigenerata da Luciano Spalletti, l’allenatore del Milan, Cristian Brocchi, alla fine del match, avrebbe messo sotto torchio la squadra negli spogliatoi, con un discorso durato più di un’ora. Questo un rapido riassunto, secondo “La Gazzetta dello sport”: “Non avete dignità, non avete palle. La Roma contro di voi ha fatto un’amichevole: non hanno nemmeno sudato per battervi. Non avete mai reagito. Vi siete fatti prendere in giro. In vent’anni di calcio non ho mai visto uno spogliatoio come questo. Forza, rispondetemi: ho voglia di litigare con qualcuno“.

Sull’argomento, poi, durante il programma di Rai Radio 2, “Non è un Paese per Giovani”, condotto da Giovanni Veronesi e Max Cervelli, è intervenuto l’ex Ct della Nazionale di calcio Marcello Lippi, schierandosi dalla parte dell’allenatore rossonero: “Si può dire ai propri giocatori una frase come ’siete senza dignità’? Sono parole che scaturiscono in uno sfogo, e che possono scappare in particolare modo ad un allenatore giovane. Brocchi sperava di fare qualcosa di diverso, e voleva far vedere tutte le sue qualità, perché ne ha molte. Si è sentito un po’ tradito, e nel contesto di un discorso sarà venuta anche questa frase. Personalmente, ho detto anche di peggio. Possibili ripercussioni negative a seguito dello sfogo? Dipende. Se c’è stima reciproca tra tecnico e squadra il tutto non avrà effetto, se questa stima invece non c’è può avere effetti negativi”.

E’ evidente come Cristian Brocchi sperasse, appunto, di riuscire a giocarsi meglio le sue possibilità su di una panchina importante come quella del Milan, dove, peraltro, ha trascorso anche diversi anni della sua carriera agonistica da calciatore. Purtroppo, in campionato, il sesto posto è sfumato proprio nelle ultime giornate, a vantaggio del sorprendente Sassuolo di Eusebio Di Francesco, e con esso la certezza della qualificazione alla prossima Europa League. Infatti, a Brocchi non resta altro che compiere l’impresa di battere la Juventus nella Finale di Coppa Italia, per ottenere il pass europeo, ma, viste anche le ultime prestazione dei rossoneri, rispetto a quelle dei bianconeri, pronosticare un successo della squadra di Brocchi è, appunto, impresa assai ardua.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Il calciatore del Milan firma coi rivali!