Chiasso-Milan 0-5, Montella: “Bene Lapadula, che guaio Montolivo”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
chiasso-milan

Vincenzo Montella

Chiasso-Milan, finisce 5 a 0 per i rossoneri l’amichevole disputata in Svizzera contro il Chiasso di Beppe Scienza, le reti, tutte nel primo tempo portano la firma di Lapadula,doppietta, Poli,Niang e Luiz Adriano. Chiasso-Milan è stato un buon test per Vincenzo Montella per valutare i giocatori che hanno giocato meno in questo inizio di stagione. Chiasso-Milan è stata l’occasione buona per vedere all’opera Sosa, l’argentino utilizzato come regista, l’ex Napoli può essere una buona alternativa a Locatelli per la sostituzione dell’infortunato Montolivo. Occasione ben sfruttata anche da Lapadula, che in Chiasso-Milan si è mosso bene, oltre a segnare due gol, che per un attaccante è sempre importante. L’ex Pescara si candida per una maglia da titolare contro il Chievo, visto che Bacca tornerà dal doppio impegno con la nazionale colombiana e non sarà al 100% per la trasferta di Verona. Positiva anche la prestazione di Poli a centrocampo, l’ex sampdoriano ha dimostrato di poter contare sempre su di lui nel caso ce ne fosse bisogno. Montella nel dopo Chiasso-Milan è apparso piuttosto soddisfatto, non nascondendo qualche preoccupazione per il grave infortunio di Montolivo:”“Siamo molto dispiaciuti per Riccardo perché era in ottima condizione. È molto importante per noi, quasi insostituibile. Sarà una perdita importante sia a livello tecnico che mentale. Gli siamo tutti vicini. E’ una persona importante nello spogliatoio, ieri c’era grande tristezza a Milanello”. Montella ha anche parlato di un eventuale utilizzo di Sosa nel ruolo di regista:Sosa ha già giocato davanti alla difesa, ci vuole tempo, ma ha le caratteristiche per farlo. L’esperimento con Suso regista? Era più che altro per far giocare Sosa da interno”. Sul possibile cambio di modulo: “Per ora no, non abbiamo le caratteristiche ad oggi per giocare con il doppio mediano perché ne servirebbero quattro. Non credo che ne abbiamo 4 in rosa. Siamo un po’ corti”. 
Infine Montella ha parlato del possibile ingresso di Paolo Maldini nella nuova società rossonera:“Io non posso parlare della società futura. Io posso solo dire che Paolo è una persona straordinaria”. Ora Montella aspetterà il rientro di tutti i nazionali per preparare la difficile trasferta di Verona contro il Chievo, uno scontro diretto, visto che i gialloblu hanno gli stessi punti,13, del Milan in classifica.

Leggi anche:  Morte Maradona, tampone negativo per Diego Jr: parte per l'Argentina
  •   
  •  
  •  
  •