Juventus, le condizioni di Benatia e le speranze di Barzagli

Pubblicato il autore: Alessio Prastano Segui
Juve, le condizioni di Medhi Benatia

Juve, le condizioni di Medhi Benatia

Nella gara degli ottavi di finale disputati contro il Porto, martedi scorso allo Juventus Stadium, il difensore della Juventus Medhi Benatia non era stato tra i migliori in campo: infatti il marocchino si è fatto trovare impreparato nell’occasione di un paio di contropiede da parte dei lusitani, rischiando di far pareggiare gli avversari.

Nella metà della seconda frazione di gioco, lo stesso Benatia ha dovuto abbandonare il campo per un fastidio muscolare, analizzato meglio dallo staff medico bianconero. Questo il comunicato dopo gli esami strumentali: “Nel corso della gara con il Porto di martedì sera Medhi Benatia ha riportato un trauma distrattivo alla coscia destra che, valutato in data odierna – giovedì 16 marzo 2017 (n.d.) – attraverso indagini strumentali, si è rivelato di non grave entità, ma che necessita di monitoraggio prudenziale quotidiano e di nuovi controlli la prossima settimana“.
Insomma, l’infortunio del difensore della Juventus non desta eccessiva preoccupazione. Tuttavia, saranno necessari dei controlli supplementari per valutarne le condizioni quotidianamente.

Leggi anche:  Insigne cerca il 100° gol in azzurro ma sbaglia quello più importante

Vista la grande abbondanza che regna nel reparto centrale della difesa, Benatia potrà recuperare con molta calma, preparandosi al meglio per il rush finale della stagione. Oltre al duo titolare Bonucci – Chiellini, Massimiliano Allegri può contare sull’esperienza sempre utile di Barzagli e sulla solidità del giovane Rugani, autore di una stagione di alto livello nelle retrovie bianconere.

Intanto, in attesa dei sorteggi degli ottavi di Champions, proprio lo stesso Andrea Barzagli, intervenuto al canale tematico della società bianconera, fa gli scongiuri per non incrociare una squadra, che lo scorso anno ha creato molti problemi alla Juventus: “Potessi scegliere, preferirei evitare il Bayern Monaco, perché credo che sia in un momento eccezionale. Quando arrivi tra le migliori otto d’Europa, comunque, sono tutte forti, anche se sulla carta qualcuna può essere più abbordabile di un’altra“.
Non resta che attendere ancora qualche ora e poi la Juventus scoprirà quale destino la attende.

  •   
  •  
  •  
  •