D’amora: “La sconfitta con il Bar Cristal ci ha risvegliato”

Pubblicato il autore: SuperNews Lega Calcio a 8 Segui

Per colpa di un inizio in salita, l’Ad Maiora si inabissa. L’ennesimo knockout della squadra rovina la serata di Basso Bondini. Appena qualche secondo dopo il triplice fischio del direttore di gara, tutta la rosa si riversa fuori dal rettangolo di gioco. L’allenatore di casa, amareggiato e contrariato per tutta la durata della partita,  ha preferito non rilasciare dichiarazioni. 
Chi invece ha deciso di concederci qualche secondo, soprattutto per ringraziare i tanti sponsor che supportano il progetto del Peperino La Rustica, è il coach D’Amora. La sua posizione era certo più comoda di quella del suo collega, avendo rifilato 9 gol agli avversari.

D’AMORA E OMBRA – Se avete in testa l’immagine del Cristiano D’Amora dello scorso anno, il mister espansivo ai limiti della loquacità, toglietevelo dalla testa. La nuova stagione del Peperino è di tutt’altra natura rispetto a quella passata. L’anno che fu, il manico era stato cambiato in corsa e le aspettative sul gruppo, che aveva racimolato appena un punto in 8 partite, erano assai modeste.
Mentre ad oggi, per via dell’ottimo piazzamento raggiunto lo scorso anno e delle sontuose campagne acquisti che hanno caratterizzato le ultime due sessioni di mercato, le previsioni sono molto più ambiziose.
Il peso di tante attenzioni, anche da parte dell’informazione, sembra però gravare sul tecnico di La Rustica, che è via via sempre più restio ad apparire, come volesse rimanere nell’ombra.
Ovviamente questa è solo un’interpretazione, le motivazioni potrebbero essere molteplici, potrebbe anche trattarsi di umiltà, ovvero di un semplice desiderio di dare spazio ad altri protagonisti che portano con onore la maglia biancorossa.
Comunque la si voglia vedere, per ora, il Serg. Fury del Peperino ha preferito far parlare il campo, che è quello che conta per raggiungere gli obiettivi.
Queste le sue parole a fine partita: “La sconfitta con il Bar Cristal è stata una doccia fredda che però ci ha risvegliato. Sono arrivati tanti giocatori, la società è cresciuta e cominciamo a raccogliere quello che abbiamo seminato in Estate
Discorso conciso e chiaro, che fa intendere la volontà della società di crescere sempre di più. Magari per poter accompagnare i colori sociali, il bianco e il rosso, con un verde speranza.

Emiliano Pirri

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Lazio-Milan Primavera: streaming gratis e diretta tv?