Gaffe Dybala, fa gli auguri solo al Palermo poi rimedia

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui


Clamoroso scivolone per Paulo Dybala che, nel giorno del 120esimo anniversario della Juventus, ‘dimentica’ di fare gli auguri proprio alla squadra di appartenenza.
Sarà stata forse una semplice dimenticanza? Potrebbe essere. Tuttavia la coincidenza vuole che il Palermo sia nato lo stesso giorno della “Vecchia Signora”. E quindi se l’attaccante fa gli auguri alla sua ex squadra per i suoi 117 anni di storia con un tweet e “dimentica” allo stesso tempo di fare altrettanto con il suo attuale club, allora sì che la frittata è fatta.

Tanti auguri @palermocalcioit ???? Momenti e ricordi indimenticabili! https://t.co/WCGzu160M5

— Paulo Dybala (@PauDybala_JR) November 1, 2017

Forse Dybala avrà nostalgia del club rosanero, in cui, come afferma nel messaggio social, ha vissuto un’esperienza indimenticabile, ma ciò non può giustificare un certo distacco dall’attuale realtà calcistica. Proprio perché quest’anno con la Juventus l’argentino sta vivendo l’anno della consacrazione sotto tutti i punti di vista.
Resta il fatto che il numero 10 bianconero nelle ultime uscite è apparso piuttosto nervoso, sbottando e non poco in occasione di alcune sostituzioni decise dal tecnico Massimiliano Allegri.
Ad ogni modo, la vicenda si conclude felicemente per la società e la tifoseria bianconera: Dybala, ravvedutosi della clamorosa gaffe, ha postato circa un’ora dopo un altro tweet in cui celebrava la leggendaria e gloriosa storia della Juventus.

Il testo del “cinguettio” sembra essere in linea con il pensiero del capitano e portiere della Juventus, Gianluigi Buffon, che proprio qualche ora fa aveva affermato via Twitter che “Signora del Calcio” non temeva l’età.
Resta comunque la gaffe del calciatore argentino che purtroppo risulta essere la nota stonata di questa intensa giornata di ricordi e di festeggiamenti in onore di una squadra che è il simbolo del calcio italiano per eccellenza.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Sky Calcio Club, Fabio Caressa: che delusioni! Gomez, Vidal...