Inter, Eder: “Fatto di tutto per vincere, avanti con l’obiettivo Champions”

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui

Con il suo gol Eder ha risposto alla rete granata di Iago Falque

È entrato al 69′ del secondo tempo con l’Inter sotto di un gol contro il Torino di Sinisa Mihajlovic, andato in vantaggio dieci minuti prima grazie alla rete di Iago Falque, e dieci minuti dopo ha rimesso sul punteggio di parità la gara segnando su assist di Icardi sotto porta. Entra sempre dalla panchina Eder e con grande impegno, lavorando in silenzio riesce sempre a combinare qualcosa per aggiustare la partita. A Bologna si procurò il rigore trasformato poi da Icardi, questa volta ha segnato lui su assist del compagno di reparto.
Nel dopo partita si è presentato ai microfoni di Inter Tv a cui ha risposto a chi sminuisce il suo gol: “Gol facile? Devi sempre metterla dentro però”. Proseguendo l’intervista si è soffermato sulla prestazione della squadra e sull’andamento della partita: “Volevamo questa vittoria ad ogni costo, abbiamo fatto una buona gara nel primo tempo e nel secondo abbiamo alzato il ritmo, ma subendo il gol siamo andati un po’ in difficoltà. Poi abbiamo reagito, portiamo a casa questo pareggio, anche se volevamo la vittoria, ma è sempre meglio non perdere”. L’italo-brasiliano ha poi proseguito parlando di qualche occasione sprecata e dei meriti del Torino: “Sull’occasione che non ho concretizzato ho preso anche la testa di Sirigu da cui mi sono preso un rimprovero. Abbiamo fatto buone ripartenze, abbiamo avuto delle occasioni, ma il Torino si è chiuso bene e quindi abbiamo avuto difficoltà a concludere, quando torneremo dalle nazionali analizzeremo con il mister cosa è andato bene e cosa no”.
L’allenatore nerazzurro Spalletti a fine gara ha avuto parole di elogio per l’autore del pareggio, dichiarando che è un giocatore e un’alternativa importante per la squadra, per questo motivo ha da poco prolungato il contratto con la società, uno che è un grande professionista e s riesce ad interpretare più ruoli in campo.
“Oggi c’erano tantissimi tifosi a spingere – ha continuato Eder – Volevamo la vittoria come la volevamo noi. L’importante è non aver perso. Non tutti si aspettavano all’inizio i risultati che abbiamo ottenuto, ma dobbiamo continuare, non dobbiamo scoraggiarci, sappiamo che il calcio è così. Noi ci crediamo, abbiamo come obiettivo la Champions e dobbiamo andare avanti così. Abbiamo fatto di tutto per vincere oggi, quando torneremo cercheremo di fare ancora di più, saremo più carichi di prima. Io darò sempre il massimo quando sarò chiamato in causa, anche se non è semplice entrare dalla panchina, capita di andare in affanno e non riuscire a fare ciò che vorresti, ma cerco di fare il massimo nei minuti che ho a disposizione. Ringraziamo i tifosi per l’atmosfera incredibile che hanno creato”. L’ultima battuta è andata all’impegno della Nazionale, in cui il Ct Ventura non riesce a fare a meno dell’attaccante interista, nello spareggio contro la Svezia per qualificarsi al Mondiale in Russia: “Stasera dobbiamo essere a Firenze, da domani dobbiamo pensare solo a questo doppio confronto, partite toste, ma siamo l’Italia e dobbiamo dare il massimo per portare la nostra Nazionale ai Mondiali”.

Leggi anche:  Cagliari-Milan 0-2, tanti episodi dubbi: rigore Milan e Sottil ne chiede uno. Ecco la Moviola
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,