Scatarzi avverte il Tormarancia: “Siamo noi la squadra da battere!”

Pubblicato il autore: SuperNews Lega Calcio a 8 Segui

La forza del Cotton è sicuramente insita anche nella grande mentalità della società. Ieri sera, Michele Scatarzi ha dato un ottimo esempio di come ragiona un club vincente ed organizzato. Atteggiamento sereno ma anche sobrio, perchè c’è ancora tanto da pedalare, soprattutto per chi è abituato a vincere tutto, e la strada da percorrere è lunga e tortuosa. Dopo 24 vittorie di fila in campionato, imbattuti da 40 partite, rimanere con i piedi per terra sarebbe un’impresa per tutti. Eppure il Direttore Sportivo dei campioni in carica non si lascia andare ai complimenti, ma lancia più di un monito alla squadra.

Se gli si chiede quanto abbiano inciso i subentri  di Conti e Piro, è subito pronto a rispondere: “Sono due grosse risorse, che possiamo avere solo noi dalla panchina in questa Lega.” Per poi aggiungere però che “non è stato il loro ingresso a cambiare la partita, quanto la rete subita e il l’approccio diverso visto nel secondo tempo.”
Per poi concludere addirittura la risposta elencando quello che è mancato alla squadra: “Nel primo tempo siamo stati mosci, supponenti e poco incisivi negli ultimi dieci metri. Il Cottini è stato più cinico, meritando il vantaggio”
A rimettere la partita sui binari giusti, secondo Scatarzi, è stata la reazione allo svantaggio.
Nel secondo tempo a fare la differenza è stata pressione apportata agli avversari. Perchè se nel primo tempo gli ospiti si erano limitati a mantenere il possesso, non erano riusciti a sfruttare le occasioni create: “Noi quando iniziamo a pressare alto e riusciamo a fare nostro il ritmo degli avversari, allora poi possiamo rendere anche in attacco.”

Leggi anche:  Juventus, la svolta deve arrivare in Supercoppa: un trofeo può ridare tranquillità a Pirlo

Per chi, come ripetuto, la vittoria è diventata una consuetudine è bene rimanere concentrati e pensare subito alla giornata successiva. Di fronte ci sarà un Tormarancia in salute, come riconosciuto anche dal DS avversario: “Sono la sorpresa di questo inizio campionato, siamo ben contenti di affrontare una formazione valida. Noi giochiamo sempre allo stesso modo, e non abbiamo intenzione di adattarci alle squadra che andiamo ad affrontare.”
Un segnale chiaro quindi quello del portavoce di ieri sera: il Cotton rispetta tutti ma non teme nessuno.

  •   
  •  
  •  
  •