LEGA CALCIO A 8 | La caccia alla capolista continua: Rossoscurolab a -3 dalla vetta

Pubblicato il autore: SuperNews Lega Calcio a 8 Segui

Il Rossoscurolab batte 4-2 l’Atletico Eur e continua il suo inseguimento all’Atletico Garra distante solo tre punti. Ecco il resoconto del match.

CALMA E SANGUE FREDDO – Serviva vincere per il Rossoscurolab e così ha fatto, portando a casa una sfida che la maggior parte del tempo si è giocata più sul piano mentale che su quello fisico. Prima di tutto va considerato l’andamento del match, con il Rossoscurolab prima sotto nel punteggio e poi recuperato sul 2-2 dopo il vantaggio. Tante squadre avrebbero “perso la testa” in situazioni simili, cioè una gara da vincere per forza, che col passare dei minuti si mette male e soprattutto contro un avversario altamente alla portata. Ma il Rossoscurolab ha mostrato una forza mentale da vera contendente alla vittoria finale, mostrando i muscoli quando necessario e giocando di fioretto quando invece la partita richiedeva tecnica e precisione nel tiro in porta e nel passaggio decisivo per un compagno. Si può parlare già di campionato a parte in compagnia dell’Atletico Garra?

Leggi anche:  Buon compleanno José Mourinho! Lo Special One festeggia 58 anni

BEATA GIOVINEZZA – Il soprannome dell’Atletico Eur potrebbe tranquillamente essere “i ragazzi terribili”. Sono giovani, veloci e dannatamente tecnici. Avversari davvero tosti insomma, che per batterli serve più che altro esperienza, perché a metterla sul piano tecnico davvero il più delle volte si finisce per fare una figuraccia. Ciotti, Forestali e Cavalli partono palla al piede e spesso il fallo è l’unica soluzione per bloccarli. Le scorribande offensive dei tre hanno messo in seria difficoltà il Rossoscurolab, che solo lavorando d’esperienza ha potuto fermare i ragazzi di Mister Ricciardi.

TOP PLAYER | SESTILI – Palma di migliore in campo che va al numero 10 del Rossoscurolab, Sestili. La doppietta messa a segno già di per se basterebbe per portare a casa il titolo di MVP, ma Sestili oltre a essere preziosissimo in zona gol è stato anche importantissimo in fase di costruzione del gioco. Ovunque servisse un passaggio per i compagni lui c’era: ogni pallone è passato per i suoi piedi.

Leggi anche:  Coppa Italia, probabili formazioni Inter-Milan: dubbi per Pioli, Conte lancia Eriksen?

Segui qui il Campionato della Lega Calcio a 8

  •   
  •  
  •  
  •