LEGA CALCIO A 8 | Tormarancia sempre più nero – Il Peperino C8 si tuffa tra le grandi

Pubblicato il autore: SuperNews Lega Calcio a 8 Segui

L’ottava giornata di Serie A si apre con un Atletico Tormarancia chiamato al riscatto dopo le quattro sconfitte consecutive, mentre sul versante opposto il Peperino C8 La Rustica vuole dare continuità alla bella serie di prestazioni che hanno permesso a D’Amora e compagni di lanciarsi verso le zone alte della classifica.

SQUADRA A SECCO – L’Atletico Tormarancia si presenta in campo con i giocatori contati, con il solo Palombi a supporto di un Palmieri lasciato a se stesso per tutta la partita e mai capace di impensierire veramente gli avversari. Caterini schiera La Rosa a centrocampo e Colizzi defilato sulla fascia, col tentativo di creare gli spazi giusti per scardinare una difesa tonica. Il Peperino entra in campo particolarmente concentrato, con un potenziale offensivo che chiunque può invidiare. Lanatà agisce alle spalle dei difensori e va spesso in appoggio di Rossi ed in particolar modo dell’ariete Barani. Anastasio apre le marcature di un match che potrebbe cambiare inerzia con l’occasione capitata a Palombi, il quale però si fa ipnotizzare da D’Eugenio che compie una parata straordinaria. La forza del Peperino si vede nelle ripartenza e nella capacità degli attaccanti di presenziare l’area di rigore avversaria, proprio come in occasione del gol del raddoppio di Rossi.

Leggi anche:  Coppa Sudamericana: storica affermazione del Defensa y Justicia

I FANTASTICI 3 – Lanatà, Rossi e Barani compongono l’attacco di un Peperino C8 che dal punto di vista tecnico-tattico spadroneggia in tutti i 50′. Il trio d’attacco si muove e si capisce a meraviglia, soprattutto in occasione del 3-0 firmato Lanatà. Pochi minuti dopo segue il poker di un Barani in grande spolvero, una prima punta atipica ma funzionale per il gioco di D’Amora, il quale ha più spesso dimostrato di preferire attaccanti mobili rispetto alle classiche prime punte. La ripresa è una passeggiata, nel senso che il Peperino asseconda un Tormarancia che non prova neanche a reagire, ma che piuttosto fa circolare abulicamente il pallone in mezzo al campo. Di fatto la partita finisce nel primo tempo, in pratica poche altre occasioni fanno da sfondo all’ultimo gol di marca Proietti che chiude una gara a senso unico.

Leggi anche:  Napoli, Lozano fa la storia: gol più veloce nella storia degli Azzurri

MIGLIORE IN CAMPO | BARANI – Fulcro di gioco degli attacchi del Peperino si trova perfettamente con Lanatà e Rossi che gli agiscono dietro. Con la sua prestanza fisica riesce a creare spazi laddove non ce ne sono, difendendo e smistando una serie di palloni preziosi per le ali. Viene spesso a giocare tra le linee ma è più pericoloso quando presenzia l’area di rigore, come in occasione del gol.

Segui qui il Campionato della Lega Calcio a 8

  •   
  •  
  •  
  •