Fiorentina, Corvino: “Non mi aspettavo di vedere nuovamente la Juve in testa. Anni fa avevo preso Vidal”

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui


Il direttore generale della Fiorentina Pantaleo Corvino racconta alcuni aneddoti interessanti che riguardano soprattutto la Juventus. Ecco le parole del dg Viola rilasciate in un’intervista presso “La Gazzetta dello Sport“: “I tifosi della Fiorentina devono capire che quando ho prelevato la società i conti erano pesantemente in rosso, con un passivo che si aggirava intorno ai 40 milioni e con un tetto ingaggi di 70. Ora i conti sono tornati nella norma e possiamo pensare a programmare il futuro. Noi vogliamo tornare ardentemente in Champions League e per provare a riuscirci abbiamo intenzione di blindare i giocatori migliori provando a rinforzarci. Badelj innanzitutto può rinnovare, mentre Chiesa è un nostro patrimonio e non lo vogliamo vendere. Juventus? Non mi aspettavo avesse ancora fame di successi. Solitamente dopo qualche anno il rendimento cala inevitabilmente, però è incredibile come loro siano ancora lì a giocarsi lo scudetto. Quest’anno vincere il campionato sarà ancora più dura, dato che il Napoli sta volando. Le prime due posizioni sono consolidate, con Napoli e Juve che si contenderanno la testa fino alla fine.”

Inoltre Corvino svela un interessante retroscena con protagonista un ex giocatore della Juventus, ovvero Arturo Vidal, attualmente in forza al Bayern Monaco: “Ricordo bene quando feci venire Vidal a casa mia intorno alle 7:30 del mattino. L’accordo c’era ed eravamo vicinissimi a concludere il contratto che lo avrebbe legato alla Fiorentina. Poi alla fine è saltato tutto, malauguratamente, e quando rividi l’agente del cileno mi consegnò un pacco contenente una maglia di Arturo con sopra scritto ‘A quel co….ne di Corvino che non mi ha acquistato!'”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Sampdoria, D’Aversa: “Ottime prestazione, ma dobbiamo ragionare sugli errori commessi”