Inter, Spalletti non illude i tifosi: “Per Mkhitaryan o Pastore ci vogliono 30-40 milioni e noi non li abbiamo”

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

Luciano Spalletti
Si è tenuta oggi la conferenza stampa di Luciano Spalletti in vista del match che l’Inter giocherà domani al Franchi contro la Fiorentina alle 20:45. Tra i temi trattati dal mister spicca quello del calciomercato (inevitabile considerando che i nerazzurri sono la squadra al centro delle tante voci che la vogliono interessata a profili importanti come Pastore, Verdi, Mkhitaryan ecc…), in merito al quale è stato chiaro: “Mercato? Continuare a dire che per essere competitivi bisogna intervenire, dopo che la società ha precisato che bisogna rientrare in certi parametri, è un modo per farsi del male. Non è corretto e rispettoso, è sbagliato ridurre la possibilità di migliorare a dei nuovi arrivi, non è un messaggio giusto per il nostro gruppo”. Poi Spalletti ha pronunciato la frase che tutti i tifosi nerazzurri non avrebbero voluto sentire: “Se le altre si rinforzano? Non possiamo avere alibi, per migliorarci poi dovremmo prendere calciatori più forti. Possiamo fare tanti nomi, Mkhitaryan, Pastore, Verdi, ma ci vogliono 30 milioni e non li abbiamo. Inutile girarci intorno, ci sono delle difficoltà e bisogna mettersi a posto con il Fair Play Finanziario. Noi dobbiamo tutelare i tifosi”.

Di certo queste dichiarazioni non faranno bene al morale dei tifosi, ma d’altronde che le condizioni economiche della società non fossero buonissime lo si era capito, in questo caso starà alla bravura di Ausilio e Sabatini inventare un colpo a “coda di gatto maculato” (come direbbe lo stesso Sabatini), come potrebbe accadere con Deulofeu, giocatore che il Barca in caso di arrivo di Coutinho dal Liverpool vorrebbe cedere a tutti i costi, anche andando incontro alle esigenze economiche dei nerazzurri (i quali attualmente hanno la possibilità di acquistare solo in prestito con obbligo di riscatto -volendo-). Poi ci sarebbe il fronte Bastoni, giovane difensore in forza all’Atalanta, che l’Inter vorrebbe subito a Gennaio per colmare le lacune difensive, le quali poi sarebbero risolte in maniera ancor più accurata con De Vrij, ma l’arrivo già a Gennaio del difensore della Lazio è molto difficile sia per l’aspetto economico che per la volontà del difensore (preferirebbe il Barcellona a Giugno).

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Milan, ecco chi può sostituire Kjaer a gennaio: l'obiettivo di mercato