Juventus, Bernardeschi svela: “A 16 anni avrei potuto smettere di giocare per un problema cardiaco”

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui


Federico Bernardeschi
è arrivato alla Juventus nell’estate scorsa dopo un lungo tira e molla con la Fiorentina, per una cifra intorno ai 43 milioni di euro. A Torino l’attaccante toscano non ha trovato molto spazio in questa prima parte di stagione, ma quando è stato chiamato in causa da Massimiliano Allegri ha sempre risposto presente fornendo prestazioni di tutto rispetto, disponendo anche di una buonissima media reti ed assist, se messi in riferimento ai minuti giocati. Bernardeschi è divenuto in breve tempo uno dei beniamini dei tifosi bianconeri e questa sera nella sfida di Coppa Italia contro il Torino potrebbe trovare ancora spazio. Il presente mostra un giocatore pronto ed in via di inserimento, il futuro è molto promettente ma Bernardeschi, in un’intervista rilasciata al quotidiano “La Stampa” ha avuto modo di parlare anche del suo passato: “A 16 anni ho dovuto rimanere a riposo per 6 mesi a causa di un problema al cuore che i medici mi avevano riscontrato. E’ stato il momento peggiore della mia carriera, anche perché con il ventricolo sinistro più grande di 8 millimetri vi era anche la possibilità che dovessi smettere di giocare a calcio, ma fortunatamente ciò non è accaduto ed il tutto è rientrato nella norma.”

Il passaggio dalla Fiorentina alla Juventus è stato molto difficile per Bernardeschi, il quale è stato bersagliato per mesi dai suoi ex tifosi che non hanno gradito per nulla il trasferimento sotto la Mole: “Io ho avuto la forza di reagire e di rispondere per le rime. Io non l’ho fatto per tutelare la mia persona, io so di essere fortunato ma ho anche pensato a quelle persone fragili che hanno a che fare con il cyberbullismo e che soffrono per questo motivo. Purtroppo oggi sui social è molto semplice venire attaccati in questo modo, è un qualcosa davvero di assurdo.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Udinese-Atalanta: streaming e diretta tv Serie A