Mercato Inter, Joao Mario al West Ham chiusura imminente

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui

Joao Mario

Gli inglesi del West Ham vogliono accontentare l’Inter per il centrocampista portoghese Joao Mario, infatti i nerazzurri chiedevano il prestito oneroso a 3 milioni di euro con riscatto fissato tra i 35 e i 40 milioni. Gli Hammers inizialmente hanno proposto un riscatto a 25 milioni, ma i dirigenti dell’Inter non hanno voluto una minusvalenza così forte. Inoltre la società inglese chiedeva che parte dello stipendio venisse pagato dai nerazzurri, ma si sono dovuti convincere a pagare anche quello. Il giocatore da parte sua è pronto ad accettare l’offerta del West Ham, anche perché non avrebbe avuto molta scelta: non giocare con l’Inter o giocare con gli inglesi per riuscire ad andare al mondiale.

Sabatini e Ausilio stanno facendo un ottimo lavoro sul mercato interista, tenendo conto degli arrivi di Lisandro Lopez e Rafinha e piazzando Joao Mario in un altro club, fatto quest’ultimo che darebbe il via libera ad un altro acquisto di spessore, quel centrocampista forte che Luciano Spalletti ha chiesto ripetutamente. Il portoghese, dopo le prestazioni molto deludenti di questa stagione, visto quanto è stato pagato, non rientrava più nei piani della squadra e i tifosi lo hanno scaricato da tempo, inutile rimanere in una società da emarginato e rischiare di perdere l’opportunità di andare a giugno ai prossimi Mondiali che si terranno in Russia, perciò si è convinto ad accettare l’offerta inglese, inizialmente rifiutata.

Joao Mario lascerà la maglia numero 10 e c’è chi sogna che a vestirla possa essere Javier Pastore, sogno proibito della dirigenza interista. I contatti con il Paris Saint-Germain sono avviati da tempo, così come con il giocatore e il suo agente. L’arrivo a Parigi del centrocampista ex Real Madrid, Lassana Diarra sembra essere un indizio in più che lascia presagire la cessione del Flaco, ma gli ostacoli sono tanti: a cominciare dalle richieste dei parigini per finire con l’ingaggio del giocatore, ma visti i buoni rapporti con Sabatini quest’ultimo fattore potrebbe essere in qualche modo superato. Lo scoglio più duro sembra essere proprio il PSG che non vorrebbe accettare il prestito, ma preferirebbe la cessione a titolo definitivo e quindi monetizzare.
In casa Inter si pensa intanto ad altre cessioni, come quella di Eder, ma l’offerta del Crystal Palace non convince molto, soprattutto perché i nerazzurri vorrebbero prima tutelarsi con un altro attaccante e al momento Sturridge del Liverpool non sembra una pista calda.

Dopo Joao Mario a centrocampo potrebbe liberarsi un altro posto, l’indiziato principale sembrava Brozovic, ma il croato dovrebbe restare e il partente potrebbe essere Gagliardini, molto deludente in questa stagione e Spalletti comincia a considerarlo non da Inter, facendolo notare a tutti nella gara interna contro la Roma in cui voleva sostituirlo già nel primo tempo, per poi attendere l’inizio della seconda frazione di gioco.
Dopo la cessione di Joao Mario si attende di vedere se ci sarà prima un’altra uscita oppure un altro colpo in entrata. Ramires sembra ormai tramontato, rimangono vive le piste Gaitan e Carrasco, di sicuro arriverà un giocatore nuovo per il centrocampo.

  •   
  •  
  •  
  •