Pjaca allo Schalke 04, il d.s. dei tedeschi: “Non è escluso che resti”. I tifosi della Juventus perplessi

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

Pjaca in prestito allo Schalke 04
Ormai è stato raggiunto l’accordo tra la Juventus e lo Schalke 04 per il trasferimento di Pjaca in Bundesliga. Il giocatore croato, reduce dal lungo stop provocato dall’infortunio al ginocchio procuratosi durante un match giocato con la sua nazionale contro l’Estonia, sarà ceduto alla squadra di Gelsenkirchen con la formula del prestito oneroso secco fino al 30 Giugno del 2018. Lo Schalke verserà nelle casse della Juventus 1 milione più 500mila euro di bonus e inoltre dovrà farsi carico dello stipendio percepito dal giocatore.

Fino a qui tutto bene, se non fosse per le dichiarazioni rilasciate nelle scorse ore dal ds dello Schalke, Heidel, che hanno creato non poche discussioni: “Partiamo dal presupposto che Marko Pjaca verrà a Benidorm (lo Schalke effettuerà il ritiro invernale in Spagna). Poi dovrebbe completare i test medici. Abbiamo discusso tutto verbalmente, tutto è stato messo per iscritto assieme alla Juventus e a chi gestisce il giocatore. I documenti devono solo essere scambiati. Se può restare dopo il prestito? Ancora non abbiamo escluso nulla. Ma nulla è fissato nei contratti. Il nostro allenatore ha guardato tutti le partite che ha giocato con la Juventus Primavera. Il ragazzo ha fatto un’ottima impressione dopo aver recuperato dalla rottura del legamento crociato. Siamo sicuri che ci aiuterà immediatamente. E lui stesso vuole assolutamente giocare con noi”. Parole, queste, giustificate dal fatto che sembrerebbe esserci un accordo tra le società secondo il quale le stesse, prima della scadenza del contratto, dovrebbero incontrarsi per decidere di un eventuale prolungamento del prestito (tutto dipenderà anche dalle operazioni in entrata che contraddistingueranno la Juve nell’estate).

Le parole che hanno scatenato l’ira di alcuni tifosi, già contrari ad un suo prestito in un altro campionato, sono state quelle circa una sua possibile permanenza dopo il prestito in Germania. I tifosi bianconeri avrebbero infatti preferito che Pjaca fosse destinato al prestito in una squadra italiana come Udinese o Sampdoria, dove avrebbe avuto certamente la possibilità di esprimersi all’interno di una realtà che gioca un buon calcio da sicuro titolare, ma soprattutto dove non si sarebbe dimenticato delle insidie che il nostro calcio nasconde (specie nella fase difensiva). Altri tifosi invece non gradiscono la destinazione tedesca perché ancora non hanno digerito gli sgarbi dello Schalke sul fronte mercato, vedi Draxler e Kolasinac. Ma ci sono anche altri sostenitori bianconeri che hanno apprezzato l’operazione condotta dalla dirigenza bianconera, sottolineando come Pjaca non avrebbe potuto aiutare in queste condizioni la Juventus in quella che sarà la fase della stagione più intensa per la difficoltà degli impegni che si presenteranno; così anziché tenerlo fermo in panchina è giusto che vada altrove a mettere minuti nelle gambe.

  •   
  •  
  •  
  •