Roma, Di Francesco: “Momento difficile, la società spiegherà il mercato”

Pubblicato il autore: Aote Segui

TURIN, ITALY - DECEMBER 23:Eusebio Di Francesco manager of AS Roma instructions to his players during the serie A match between Juventus and AS Roma at the Alliannz Stadium on December 23, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Il momento è difficile“; le parole, chiare, di Eusebio Di Francesco, nella consueta conferenza stampa di vigilia, riflettono al meglio la realtà giallorossa di queste ultime settimane; in campo i risultati non arrivano, i tifosi sono preoccupati dalle vicende di mercato e manifestano il loro dissenso esponendo striscioni davanti alla sede di Trigoria.

In calendario la sfida casalinga con la Sampdoria, appuntamento da non fallire per non perdere ulteriore contatto dal treno Champions, ma concentrarsi sul campo, in primis per il tecnico giallorosso, non sembra operazione facile.
La possibile cessione di Dzeko resta l’argomento di più stretta attualità: “Io ho chiesto Messi al presidente, ma mi ha detto che non si può acquistare. Scherzi a parte è chiaro che nessuno vorrebbe privarsi di un big come Edin a gennaio. Se comunque ci sarà qualche cessione il motivo è noto. Io per primo non me lo sarei aspettato e continuo a sperare che Dzeko resti fino alla fin della stagione.  Ci sono delle cose, chiare, che mi sono state dette dalla società. Di fronte a questo o le accetti o te ne vai. Il mercato , inevitabilmente, finisce col condizionarti anche a livello mentale. Non conoscevo alcune situazioni legate alle casse della società, altre le ho apprese in questo periodo. Detto ciò, per ora non è arrivata alcuna cessione e spero che domani ci possa essere il sostegno del pubblico.
Si tratta comunque di cose che riguardano il lato economico di una società, e non devo spiegarlo io“.

Leggi anche:  Le Azzurre che spettacolo. In Croazia conquistano il secondo successo nelle qualificazioni mondiali

Il tecnico giallorosso prova a concentrarsi sul campo e riparte dalla settimana di vacanza goduta dai suoi calciatori in occasione della sosta di campionato: “Qualcosa non ha funzionato, e queste sono considerazioni che vanno fatte. Forse non c’è stata la massima attenzione da parte di tutti i ragazzi, e questo è un fattore da valutare per il futuro“.

Poi, finalmente, la Sampdoria; per Di Francesco ancora dei dubbi di formazione da sciogliere in giornata, con l’allenamento di rifinitura: “De Rossi lo valuteremo oggi, mentre Perotti e El Shaarawy credo saranno convocati e uno dei due potrebbe anche giocare dall’inizio“.

Chiusura sul reparto offensivo, in difficoltà nella ultime uscite: “Noi creiamo tanto ma facciamo fatica a concretizzare. Dobbiamo segnare di più. Quello voglio vedere. Dzeko è, ancora, a disposizione mentre Schick sta crescendo. Mercoledì con la Samp è entrato bene e mi è piaciuto da esterno destro. Con la testa giusta quello è un ruolo che può ricoprire nel migliore dei modi“.

  •   
  •  
  •  
  •