Var, la proposta di Capello: “Un allenatore deve affiancare gli arbitri”

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

Var
Var, quante incomprensioni: la novità tecnologica al servizio della classe arbitrale a partire da questa stagione  sta dividendo proprio tutti.
Si è passati da un successo inaspettato, frutto della spiccata precisione a detta di molti della moviola in campo, a continue diatribe per un gol non assegnato o un penalty non decretato.
Il Var è divenuto così in pochissimo tempo un vero e proprio pomo della discordia: tante, troppe le lamentele a destra e a manca che rendono ancor meglio l’idea di quanto sia ancora suscettibile di potenziali miglioramenti.

Un pessimo biglietto da visita per uno strumento invocato e adottato a stretto giro anche dalla Federazione francese in primis e quella inglese poi. I risultati sembrano scoraggiare le buonissime intenzioni degli ideatori del Var, intenti a rendere il calcio una macchina perfetta, cavalcando alla stregua l’onda del rinnovamento tecnologico cui assistiamo negli ultimi anni.
In tanti hanno speso parole di elogio o di critica nei confronti della moviola in campo: i primi ad esprimersi sono stati innanzitutto i protagonisti del mondo “pallonaro”, tra calciatori, allenatori e tecnici vari, i quali hanno voluto esprimere a seconda dei casi pratici o alle esperienze vissute sul campo parole di elogio o di sprezzante critica nei confronti del tanto acclamato Var.

Leggi anche:  Lega Pro: il Mantova trova la prima vittoria in campionato ai danni del Piacenza

L’ultima proposta sull’uso del Var

Ultimo dispensatore di consigli in merito ad un più proficuo uso del Var è l’attuale tecnico della società cinese del Jiangsu Suning, Fabio Capello, squadra che milita nel massimo campionato della federazione asiatica. Intervistato dal quotidiano sportivo Tuttosport, l’allenatore nativo di Pieris ha dato la sua personalissima visione sull’ausilio della moviola in campo: “Giudicano sempre gli arbitri -esordisce l’ex tecnico tra le altre di Milan e Juve -. Io una ho una mia idea, una proposta. Per migliorare l’utilizzo della tecnologia, accanto all’addetto al Var metterei un allenatore – chiarisce Capello -, in modo tale da avere una visione più completa. Gli arbitri sono un mondo a parte, penso che affiancandogli un tecnico con esperienza in panchina si otterrebbero ulteriori progressi“.

Leggi anche:  Infortunio Dybala e Morata: gli aggiornamenti

Una proposta a dir poco interessante e che proviene da uno dei massimi esperti del mondo calcistica. Vero è che bisognerà capire poi nei dettagli come potrebbe essere attuata tale proposta, ma di sicuro rappresenterebbe un importante punto di partenza, al fine di apportare le giuste migliorie al Var, tanto desiderato ma troppo presto criticato e mal voluto, diventando così un grosso peso per tutti.

  •   
  •  
  •  
  •