Juventus acciaccata in attacco. Alex Sandro potrebbe essere il jolly per il reparto offensivo

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui
TURIN, ITALY - DECEMBER 23: Massimiliano Allegri head coach of Juventus FC looks on during the serie A match between Juventus and AS Roma at the Alliannz Stadium on December 23, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Grazie alla rete di Alex Sandro nel derby vinto contro il Torino, la Juventus ha mantenuto invariate le distanze dal Napoli sempre leader in classifica. Sorriso a metà per Massimiliano Allegri: da una parte la grande soddisfazione di aver sconfitto i granata nell’insidiosa stracittadina, schierando in campo una formazione decimata dagli infortuni, dall’altra la preoccupazione nell’avere tutti questi problemi fisici nel momento più sbagliato, dato che la volata scudetto sta per entrare nella fase cruciale. Per quanto Dybala sia rientrato e Mandzukic stia smaltendo la febbre, il reparto avanzato della Juve è costretto a rinunciare a due uomini che nell’ultimo periodo sono tra i più in forma e che sono stati decisivi in molteplici occasioni, ovvero Higuain e Bernardeschi, il quale è subentrato al primo divenendo l’assist-man per il gol di Alex Sandro. Nonostante tutti questi problemi, la Juventus ha comunque vinto una partita molto complicata, dimostrando di possedere una rosa molto ampia con la quale competere su molti fronti.

Leggi anche:  Criscitiello, che attacco a Pirlo: "Juve senza gioco e cattiveria. Squadra piccola contro le neo promosse"

Alex Sandro torna ad essere decisivo. Ed il merito è di… Allegri

Massimiliano Allegri può sorridere anche per la prestazione offerta da Alex Sandro, schierato da ala sinistra: in quella posizione specifica, il brasiliano è stato protagonista di un’ottima partita, rete a parte, fatta di sacrificio, impegno e cuore, come non lo si vedeva da tempo. Alex Sandro sembra essere tornato ad essere l’uomo decisivo delle passate stagioni e probabilmente Allegri ha trovato la quadra per farlo rendere al meglio, dato che come terzino non è mai stato pienamente convincente, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto difensivo. I vari infortuni hanno permesso ad Allegri di ridisegnare l’assetto tattico con Asamoah esterno basso di difesa e Alex Sandro, appunto, ala sinistra; un tandem che ha funzionato bene nel derby e che non è detto che in futuro non verrà rispolverato. Comunque già da tempo il tecnico bianconero, come ha più volte annunciato in conferenza, era intenzionato a schierare Alex Sandro in una posizione più avanzata, date le sue caratteristiche prettamente offensive, e la mossa provata più volte in allenamento è risultata essere vincente permettendo alla Juventus di non cadere proprio nel tranello del Toro, in uno degli snodi fondamentali del campionato, in vista della volata finale.

  •   
  •  
  •  
  •