Juventus, una Vecchia Signora parecchio incerottata nel corso della stagione

Pubblicato il autore: Danilo Servadei Segui
TURIN, ITALY - DECEMBER 23: Massimiliano Allegri head coach of Juventus FC looks on during the serie A match between Juventus and AS Roma at the Alliannz Stadium on December 23, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Che la Juventus riesca sempre ad ottenere il risultato che vuole, al di là degli infortuni, non è più una novità. Eppure, una riflessione abbastanza seria su questo argomento va fatta perché la Vecchia Signora è forse la squadra di Serie A con più infortuni in questa stagione. Infortuni che hanno complicato e non poco le scelte di Allegri, costringendo il tecnico bianconero ad inventarsi soluzioni tattiche in vista degli impegni di campionato e di coppa, l’ultima nel derby contro il Torino, dove Douglas Costa si è improvvisato spesso e volentieri come prima punta, visto l’infortunio di Higuain e l’indisponibilità di Mandzukic.

L’ultimo infortunio in ordine di tempo è quello di De Sciglio che, nella giornata di ieri, non ha partecipato all’allenamento a causa di un trauma distrattivo alla coscia sinistra e non sarà disponibile per le prossime tre partite. Il terzino dovrebbe rientrare giusto in tempo per il ritorno degli ottavi di Champions League contro il Tottenham, mentre è tornato in gruppo Matuidi. Insomma, nell’infermeria della Juve c’è un via vai di gente che continua dall’inizio della stagione. Ad inizio Luglio, fu Szczesny a farsi male alla caviglia ed il polacco saltò l’inizio della preparazione estiva con i bianconeri. Ad Agosto, la Juve già si trovò in emergenza a centrocampo, perdendo Sturaro Khedira, mentre Marchisio stava recuperando dal suo grave infortunio della passata stagione. I veri problemi per il club bianconero iniziano a Settembre quando, ad eccezione di Alex Sandro, i bianconeri perdono Howedes appena acquistato per un risentimento ai flesori, Pjanic per un risentimento al quadricipite femorale, Khedira a causa del riacutizzarsi dell’infiammazione al ginocchio, Chiellini per il solito problema al polpaccio, De Sciglio per un trauma al piede  e Mandzukic per un risentimento alla coscia.

Leggi anche:  Designazioni arbitrali Serie A 9° giornata: il big match Napoli - Roma sarà diretto da Di Bello

Dopo un Settembre nerissimo dal punto di vista del bollettino medico, Ottobre è leggermente più positivo, ma i bianconeri perdono Benatia per una contusione alla caviglia, Pjanic per un’infiammazione al quadricipite femorale e Sturaro e Matuidi per un risentimento ai flessori della coscia, mentre in campionato la Juve pareggia a Bergamo e perde in casa contro la Lazio, perdendo contatto dalla vetta. Novembre e Dicembre continuano ad essere mesi disastrosi sotto il punto di vista fisico, con Chiellini, Mandzukic, Cuadrado, Higuain, Howedes, Lichtsteiner, Buffon, Pjanic e De Sciglio che si alternano in infermeria tra un infortunio e l’altro, con Cuadrado che finirà addirittura per operarsi per risolvere il problema all’inguine. Gennaio toglie tanto alla Juve, in quanto Dybala si infortuna in quel di Cagliari e resta fuori per un mese e Marchisio deve risolvere la sua infiammazione agli adduttori, per non parlare di Matuidi che, dopo aver superato il trauma contusivo alla coscia, a Febbraio subisce la lesione dei flessori della coscia. La Juve arriva al derby in emergenza, con Manduzkic out e Bernardeschi a mezzo servizio, mentre Higuain si infortuna alla caviglia a gara in corso. A fine partita, si viene a sapere che Bernardeschi dovrà fare i conti con un trauma distrattivo al ginocchio ed è in dubbio per la sfida col Tottenham.

Leggi anche:  Benevento-Juventus 1-1: la Juve non va, solo un pareggio al Vigorito

Insomma, una sfilza di infortuni, tanti muscolari, che hanno ostacolato la Vecchia Signora nel corso della stagione ed i tifosi si fanno tante domande volte a cercare i motivi di questi infortuni (scarsa preparazione atletica, sfortuna etc.) e si chiedono perché la società non riesce a porre un freno a questa situazioneNonostante ciò, Allegri è sempre rimasto tranquillo ed i risultati sono dalla sua parte, ma i tifosi sperano vivamente che, da qui fino alla fine della stagione, non spuntino fuori nuovi infortuni che potrebbero compromettere la lotta per il titolo

  •   
  •  
  •  
  •