Lazio, con il Milan la prima di tre gare cruciali per la stagione dei biancocelesti

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui
Simone Inzaghi 26-11-2017 Roma Campionato Italiano Serie A Tim incontro SS Lazio Vs Fiorentina allo stadio Olimpico di Roma. Match day SS Lazio Vs Fiorentina at the Olimico Satium in Rome. @ Marco Rosi / Fotonotizia

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Stasera all’Olimpico di Roma ci sarà il ritorno della semifinale di Coppa Italia tra la Lazio e il Milan, una sfida che apre un trittico di gare per i biancocelesti che può diventare fondamentale per il resto della stagione. La squadra di Simone Inzaghi punta a battere il Milan di Gattuso, formazione rinata dopo la cura del tecnico calabrese, per raggiungere la finale della coppa nazionale e cercare di centrare uno degli obiettivi della stagione. Lo 0-0 di San Siro fa’ ben sperare i tifosi laziali, ma c’è da considerare che le prossime partite saranno difficilissime per Immobile e compagni, come la sfida di sabato con la Juventus e gli ottavi di Europa League contro la Dinamo Kiev.

Il tecnico della Lazio, Però, ha deciso di non fare turnover, quindi giocherà la miglior formazione contro i rossoneri con Immobile attaccante a cui la squadra non può rinunciare in questo momento e Luis Alberto al posto di Felipe Anderson, questi i due giocatori che cercheranno di aprire la difesa del Milan supportati dai cinque centrocampisti che saranno: Marusic, che salterà due turni di campionato per squalifica, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Parolo e Lulic; mentre i tre davanti al portiere Strakosha saranno Radu, De Vrij e probabilmente Caceres che è in vantaggio su Bastos per un maglia da titolare. Intanto Inzaghi si gode l’ottimo momento dei suoi e soprattutto il grande stato di forma dei due giocatori più rappresentativi di questa Lazio: Sergej Milinkovic-Savic e Ciro Immobile. Il serbo è diventato un pilastro del centrocampo biancoceleste e offre grandi prestazioni in ogni partita, la punta napoletana sta segnando tantissimo, è capocannoniere della Serie A e contende la Scarpa d’oro a campioni come Messi. Per Milinkovic-Savic sembra essere arrivata un’offerta difficile da rifiutare sulla scrivania di Claudio Lotito: 200 milioni di euro da un top club europeo, si pensa a Real Madrid e Paris Saint-Germain, ma il giocatore a tal proposito ha glissato e si è detto concentrato solo a far bene con la sua squadra attuale.

Leggi anche:  Juventus a sostegno dei propri dipendenti: "Attivata la Banca Ferie Solidali"

Sabato sera sarà il turno di affrontare la Juventus che contende lo scudetto al Napoli, ma se la squadra capitolina non sorride non possono fare altrettanto le altre che concorrono per un posto in Champions: l’Inter e Milan si scontreranno nel derby della Madonnina e la Roma dovrà affrontare la capolista Napoli che ha appena strapazzato il Cagliari nella scorsa giornata. Le due squadre subito dietro la Lazio non sono in un gran momento di forma, anche se l’Inter ha battuto il Benevento non ha mostrato di essersi liberata del blocco mentale che sta fermando i nerazzurri da qualche mese, mentre i giallorossi hanno perso contro il Milan e lo Shakhtar Donetsk nelle ultime due gare, mostrando anche una preoccupante involuzione nel gioco.
Dopo il campionato sarà il momento di pensare all’Europa League che vedrà i biancocelesti affrontare la Dinamo Kiev, squadra ucraina seconda nel proprio campionato a soli tre punti dalla capolista Shakhtar e che ha superato, anche se con affanno, l’AEK Atene nei sedicesimi. Le statistiche nelle coppe europee sono a favore delle italiane: 4 pareggi e 4 sconfitte per gli ucraini e sempre eliminati, mentre la Lazio ha battuto due volte la Dinamo in Champions nella stagione 1999/2000 con il punteggio di 1-0 a Kiev e 2-1 all’Olimpico.

  •   
  •  
  •  
  •