Spal-Milan probabili formazioni: tanti dubbi per Semplici, Gattuso punta su Cutrone

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

MILAN, ITALY - DECEMBER 10: Leonardo Bonucci of AC Milan looks on during the Serie A match between AC Milan and Bologna FC at Stadio Giuseppe Meazza on December 10, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images) spal-milan
Spal-Milan è la prima gara del sabato di Serie A, valida per la ventiquattresima giornata: si affrontano la squadra di mister Leonardo Semplici e quella del tecnico Gennaro Gattuso. Ai padroni di casa urge vincere: un successo non solo perché manca ormai da sei gare, ma al contempo rilancerebbe le ambizioni di salvezza degli estensi. Vero è che il Crotone, squadra che precede la Spal, non riesce a spiccare il volo e quindi la forbice di punti è grosso modo rimasta invariata, ma è altrettanto vero è che se gli spallini vogliono rimanere in A devono racimolare i giusti punti, anche con le cosiddette big, così proprio come avvenne all’incirca una quindicina di giorni fa al Paolo Mazza contro l’Inter.

Il Milan d’altro canto sta attraversando un importante magic moment, che lo ha catapultato a ridosso del primo posto utile per l’Europa: il duro lavoro di Gattuso, accompagnato anche da alcune decisive scelte nell’undici iniziale, sembra cominci a sortire i giusti effetti. Si è passati da un avvio deludente sotto la gestione Montella ad un possibile finale con speranza a livello continentale: di certo non può ambire, salvo clamorosi stravolgimenti, ad un posto in Champions, ma almeno una degna apparizione in Europa League questo Milan sicuramente può farla.

Leggi anche:  Cabrini su Maradona: "Sarebbe ancora vivo se avesse giocato nella Juve. A Napoli amore malato"

La gara Spal-Milan si gioca per la 41esima volta: nei precedenti netta supremazia rossonera, che ha conquistato ben 26 vittorie tra campionato e Coppa Italia, 12 i pareggi e solo due le affermazioni degli estensi. In particolare i padroni di casa non vincono contro i rossoneri dalla stagione 1978/79, quando si imposero proprio al Paolo Mazza per 3-1 nei gironi di Coppa Italia. In Serie A invece l’ultima ed unica affermazione della Spal si è avuta nella lontana stagione 1956/57, quando la compagine allenata dall’allora tecnico Tabanelli si impose al Giuseppe Meazza di Milano per 1-0.
A dirigere Spal-Milan è stato designato il signor Maurizio Mariani della sezione di Aprilia: il fischietto laziale ha arbitrato in carriera tre gare degli estensi, tutte perse da quest’ultimi, mentre i rossoneri sono stati diretti due volte da Mariani, con il bilancio di una vittoria ed un pareggio.

Spal-Milan, le ultime novità di formazione

Il tecnico degli spallini, Leonardo Semplici, deve fare i conti con qualche assrnza di troppo: out sia Borriello che Cionek, ai quali si aggiunge anche Schiavon.
Il modulo scelto è il 3-5-2: confermato tra i pali Meret, con Salamon centrale di difesa, Simic e Felipe terzini. A centrocampo Kurtic, Everton Luiz e Grassi il terzetto centrale, mentre Mattiello e Lazzari saranno gli esterni.
Antenucci farà coppia in attacco con uno tra Floccari e Paloschi, sebbene quest’ultimo sembra essere il favorito delle ultime ora.

Leggi anche:  Inter, Eriksen a un passo dall'addio? Una big italiana è pronta ad accoglierlo a un prezzo 'scontato'...

Il tecnico del Milan, Gennaro Gattuso, ritrova Conti, il quale, sebbene sia stato aggregato alla squadra, non è ancora nelle condizioni di scendere in campo dall’inizio. Assenti Kalinic infortunato e Calabria per squalifica. Il tecnico di Corigliano conferma il 4-3-3, con Donnarumma tra i pali, Bonucci e Romagnoli centrali di difesa, mentre Rodriguez e Abate esterni. A centrocampo Biglia in cabina di regia, preferito al momento rispetto a Montolivo, con Kessié e Bonaventura esterni. Tridente con Cutrone punta centrale, supportato da Suso e Calhanoglu.

SPAL (3-5-2): Meret; Simic, Salamon, Felipe; Lazzari, Kurtic, Everton Luiz, Grassi, Mattiello; Paloschi, Antenucci. A disposizione: Gomis, Marchegiani, Vaisanen, Costa, Dramé, Konate, Schiattarella, Vitale, Viviani, Bonazzoli, Floccari. Allenatore: Leonardo Semplici.

MILAN (4-3-3): Donnarumma G.; Abate, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu. A disposizione: Donnarumma A., Guarnone, Antonelli, Bellanova, Gomez, Musacchio, Zapata, Locatelli, Mauri, Montolivo, Borini, André Silva. Allenatore: Gennaro Gattuso.

  •   
  •  
  •  
  •