Torino-Juventus, derby tabù per i granata: una sola vittoria negli ultimi 20 anni

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui
TURIN, ITALY - JANUARY 06: Torino FC head coach Walter Mazzari looks on during the serie A match between Torino FC and Bologna FC at Stadio Olimpico di Torino on January 6, 2018 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Si avvicina il derby della Mole tra Torino e Juventus e mai come quest’anno sarà uno degli scontri più incerti e probabilmente decisivi del campionato. La pressione è tutta sulla Juve, dato che domani all’ora di pranzo dovrà cercare di sbarazzarsi anche piuttosto agevolmente dei cugini granata, anche per scrollarsi di dosso tutte le critiche piovute sulla squadra di Allegri nel corso della settimana, in modo da acciuffare almeno per qualche ora la vetta della classifica, così che il Napoli, che scenderà in campo alle 15 contro la modesta SPAL, avrà come unico obiettivo quello di vincere. La SPAL sarà anche una squadra modesta, ma le insidie ci sono, dato che gli estensi hanno disperatamente necessità di fare punti per sperare nella salvezza, possibilmente senza sostituire Leonardo Semplici sulla panchina emiliana.

Leggi anche:  Juventus, testa al mercato: aperta l'idea su Milik e Giroud

Tornando al derby, è risaputo che tra Torino e Juventus vi è una rivalità molto accesa ma è necessario osservare come arrivano le due squadre a questo punto, in modo da poter intravedere la chiave di lettura dell’incontro: il Toro praticamente vive per le due partite del campionato, ed una vittoria contro i rivali storici renderebbe la stagione trionfale, ed uno sgambetto alla Juventus potrebbe anche costare lo scudetto ai bianconeri. Inoltre è da considerare che con l’arrivo di Walter Mazzarri sulla panchina del Torino, i granata non hanno mai perso fino a questo momento. Tra l’altro l’allenatore toscano essendo l’ex tecnico del Napoli, potrebbe sentire particolarmente la partita, dato che nel suo percorso con i partenopei si è molto affezionato all’ambiente azzurro.

Invece la Juventus arriva a questa sfida arrabbiata per il pareggio casalingo subito contro il Tottenham in Champions League, dopo essersi fatta rimontare da 2-0 a 2-2.  Il peso del pari potrebbe influire negativamente, ma come hanno spiegato a più riprese gli uomini di Allegri, ora la testa è solo rivolta al Torino, che potrebbe consistere in una sorta di secondo derby consecutivo, considerando anche la partita di venerdì scorso giocata contro gli altri rivali storici dei bianconeri, ovvero la Fiorentina.
E’ vero che negli ultimi 20 anni il Torino ha vinto solo una volta in casa contro la Juventus, il 26 aprile 2015, e sulla carta potrebbe profilarsi un’altra sconfitta per i granata, però la voglia di rivalsa degli uomini di Mazzarri potrebbe portare Belotti e compagni a compiere un’impresa storica. Sarà un derby tutto da vivere, dal sapore di tradizione, per il quale passerà anche una grande fetta di scudetto.

  •   
  •  
  •  
  •