Calcio in lutto per Astori, il tweet di Giuseppe Cruciani scatena polemiche

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui


La notizia dell’improvvisa scomparsa di Davide Astori, stamattina ad Udine, capitano della Fiorentina, e difensore della Nazionale Italiana, ha sconvolto il mondo del calcio, portando giustamente alla sospensione dei match di Serie A in programma oggi domenica 4 marzo.

Fuori allo stadio Franchi di Firenze, i tifosi viola si sono riuniti, portando il loro cordoglio con striscioni, sciarpe e frasi di vicinanza alla famiglia. Non mancano anche partecipazioni di altre tifoserie. Anche stavolta però non mancano voci fuori dal coro. Tra queste, spicca quella di Giuseppe Cruciani, giornalista di Radio 24 che ha pubblicato un tweet emblematico “Ma perché”?, a ribadire il pensiero del conduttore della Zanzara evidentemente contrario al rinvio delle gare di campionato. Non sono mancate, ovviamente, critiche ed insulti, per questa ennesima e polemica presa di posizione di Cruciani, giudicata poco rispettosa verso calciatore, famiglia e la società della Fiorentina, sconvolta dalla perdita del capitano, che aveva soltanto 31 anni.

Leggi anche:  Lazio, Hoedt multato per il video sull'aereo biancoceleste

Trentuno anni appena compiuti, Davide Astori, dopo essere cresciuto nella primavera del Milan, ha indossato le maglie della Cremonese, Cagliari, Roma e Fiorentina. Lascia la moglie Francesca, e la piccola Vittoria, la figlia di soli 2 anni. Domani, ad Udine, l’autopsia sul corpo del calciatore, chiarirà le cause dell’improvviso decesso, al momento attribuito a “cause naturali”

  •   
  •  
  •  
  •