Cina, divorzio in vista Capello-Jiangsu

Pubblicato il autore: fabricondo Segui

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

C’eravamo tanto amati. Fabio Capello, 72 anni, si appresta a dire addio allo Jiangsu, la squadra cinese targata Suning, e avrebbe già chiesto la risoluzione del contratto. I media locali, invece, parlano di esonero. A provocare la brusca interruzione del rapporto tra il tecnico di Pieris e i vertici di Nanchino i rapporti ormai logori con la società e alcune decisioni sul mercato, ma anche i risultati non all’altezza.

Dopo l’acquisto di Boakye Capello si aspettava la cessione del brasiliano Teixeira, costato 50 milioni. Invece i dirigenti hanno deciso di dare via in prestito Moukandjo, che era considerato una pedina fondamentale dall’allenatore dopo il finale della passata stagione, che pure si era rivelata piuttosto deludente. Lo Jiangsu, infatti, ha terminato il campionato solo al dodicesimo posto.

Leggi anche:  Juve Stabia Bari 0-2: doppietta di Marras, Vespe Ko al Menti

Capello era arrivato in Cina meno di un anno fa,  su precisa indicazione di Walter Sabatini, responsabile dell’area tecnica delle squadre di Suning, e aveva sottoscritto un contratto principesco fino a dicembre 2018, da 10 milioni a stagione. In questi giorni Capello si trova in Italia, in coincidenza con la pausa internazionale, ma i suoi rappresentanti sarebbero già a Nanchino per lavorare alla risoluzione del contratto. Forse non è un caso che, contemporaneamente al divorzio con Capello, siano spuntate le voci dell’addio a dicembre anche di Sabatini, al quale non verrebbe rinnovato il contratto da circa 2 milioni, ritenuto troppo oneroso. Addio, ovviamente, che sarebbe esteso all’Inter.

Al di là dei rapporti non più idilliaci, pesano comunque i risultati poco brillanti di Capello e del suo staff tutto italiano, composto da Brocchi, Zambrotta, Tancredi e Ventrone. Dopo la sofferta salvezza ci si aspettava un avvio a razzo dello Jiangsu, che invece in tre partite ha rimediato una vittoria e due sconfitte, anche per le assenze di Boakye e Ramires. Rescissione o esonero che sia, Capello aveva dichiarato che l’esperienza al Jiangsu sarebbe stata l’ultima della sua carriera. Vedremo se sarà così.

  •   
  •  
  •  
  •