Inter, Cancelo pensa al derby con il Milan: “Ansia ma cercheremo di vincere”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui
MILAN, ITALY - NOVEMBER 05: FC Internazionale Milano fans show their support prior to the Serie A match between FC Internazionale and Torino FC at Stadio Giuseppe Meazza on November 5, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images )

Foto Getty Images © scelta da SuperNews


Joao Cancelo
, è lui una delle poche note liete degli ultimi mesi nerazzurri. Ci ha messo un po’, ma alla fine il portoghese, arrivato in prestito dal Valencia, è riuscito a spiccare e a conquistare la maglia da titolare sulla corsia esterna. L’infortunio di D’Ambrosio lo ha agevolato inizialmente ma poi la classe e la tecnica di Cancelo hanno preso il sopravvento e hanno convinto Spalletti e tutta l‘Inter a puntare forte su di lui.
I nerazzurri hanno trovato finalmente un esterno valido. Dopo Maicon, nella Milano interista, si erano perse le tracce di giocatori bravi sulla fascia. L’Inter ha trovato Cancelo, 30 milioni di euro il prezzo fissato per il suo riscatto dal Valencia e adesso, visto il trend positivo del portoghese, potrebbero anche rivelarsi essere pochi. Uno dei pochi che con la maglia nerazzurra addosso supera l’uomo, crossa, e bene, non un dettaglio da poco, ma soprattutto copre tutta la fascia. Avanti e indietro, un vero pendolino. Joao Cancelo si è meritato la titolarità e ha spedito D’Ambrosio sulla corsia opposta. Non sono mancate le polemiche con Spalletti per la posizione in campo, ma anche il tecnico di Certaldo non ha potuto che prendere atto della forza del portoghese sulla sua corsia di competenza. Cancelo è un punto fermo dell’Inter “bella” che deve giocare ogni domenica.

Leggi anche:  Lilla Milan probabili formazioni: Rebic in attacco, spazio a Tonali in mezzo al campo

Inter, Cancelo e l’ansia per il derby con il Milan

Adesso arriva il derby. Milan e Inter si ritrovano faccia a faccia dopo il 3-2 per i nerazzurri dell’andata. Stati d’animo opposti, fiducia diversa. Cancelo però ha voglia di vincere. Forse è tra i pochi che non si nasconde e nonostante una sana ansia si carica e vuole la vittoria.
Intervistato da La Gazzetta dello Sport, il portoghese ha parlato della sua stagione in nerazzurro, di Spalletti e, inevitabilmente, della prossima importantissima sfida di San Siro contro i cugini del Milan. Sulla sua annata con la maglia dell’Inter, il terzino ha dichiarato di non essere stato contento quando giocava poco: “Nessun calciatore è contento quando non gioca. Non ero deluso perché non giocavo, ero deluso da me stesso. Ora è arrivato il momento e cerco di dare tutto per la squadra“.
Su Spalletti solo complimenti e nessun accenno a presunti problemi. Queste le parole di Cancelo: “Il mister è un allenatore riconosciuto a livello mondiale, ho imparato tante cose da lui e gli sono molto grato. E’ strong“.
Pochi giorni al derby e l’ansia inizia a sentirsi. Cancelo è sincero e non nasconde il timore di non riuscire a giocare al meglio ma allo stesso tempo augura per sé e per l’Inter una vittoria contro i cugini che stanno vivendo un ottimo momento di forma e psicologico. “Sentiamo un po’ di ansia nel giocare bene. Credo che quest’ansia sia contagiosa. I derby non si giocano, si vincono“.

Leggi anche:  Comunicato del Napoli: "Nessuna lite tra Gattuso e calciatori"

In chiusura c’è tempo anche per una battuta sull’amico in rossonero André Silva con il quale Cancelo dice di non aver avuto contatti negli ultimi giorni anche se un sorriso, forse lo tradisce: “Ho parlato con André Silva? No in questi giorni silenzio! Lui è un bravissimo ragazzo e giocatore ma non possiamo parlare adesso“.
Il traguardo stagionale dell’Inter è la zona Champions e Cancelo è fiducioso: “Abbiamo una squadra per poterci qualificare in Champions, ci vorrà lavoro. Stiamo lavorando bene per poter raggiungere questo obiettivo”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,