Inter, Icardi si racconta a Inter Tv in occasione dei 100 gol in maglia nerazzurra

Pubblicato il autore: Martina Pota Segui

TURIN, ITALY - DECEMBER 09: Mauro Icardi of Internazionale in action during the Serie A match between Juventus and FC Internazionale at Allianz Stadium on December 9, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Mauro Icardi non ha bisogno certo di presentazioni, tutti sappiamo chi è e quanto può incidere in alcune giocate.
Il capitano dell’Inter è nato in Argentina nel 1993 ma è cresciuto nel settore giovanile del Barcellona emergendo poi nel 2010 indossando la maglia della Sampdoria.

Nel corso degli anni si è affermato come uno dei più promettenti attaccanti del panorama internazionale grazie alla vittoria del titolo di capocannoniere a soli 22 anni e all’inserimento nella squadra dell’anno AIC al Gran Galà del calcio 2015.

Per i suoi meriti sportivi è stato spesso al centro del mercato nelle passate stagioni, ma da qualche anno sembra essere fedele soltanto alla squadra nerazzurra.
Negli ultimi giorni è stato spesso sollecitato dalle testate giornalistiche per via della mancata convocazione, ma lui sembra non abbattersi e si concentra sul campionato.

El nino del partido celebra i suoi 100 goal con l’Inter e per questa occasione si è raccontato alla tv ufficiale del club: “Ho fatto 100 goal con la maglia dell’Inter di cui 96 all’interno della area di rigore che sento come casa mia”.
L’area di rigore è una zona calda del campo per via anche dei calci di rigore: “Il rigore è una responsabilità, tutta la squadra dipende da un mio tiro. Il cucchiaio è un rischio, i portieri ci studiano. Io guardo il portiere fino alla fine”.
Il primo dei 100 è quello segnato alla Juventus il 14 settembre 2013 a venti minuti dalla fine portando in vantaggio la sua squadra, vantaggio durato per poco visto che soltanto due minuti dopo Vidal segnò il pareggio della Juve, ma partita comunque portata a casa dal club di Milano per 2-1: “E’ stato bello fare il gol di testa contro la Juventus per lo stacco fatto in area”.
Un’altra rete importante per l’attaccante è quella del 3-2 nel derby contro il Milan:E’ stata una bella responsabilità con 80mila persone a guardarti. Spettacolare coinvolgere tutti loro facendo vedere la maglia”.
Con il poker alla Samp, Icardi ha tagliato il traguardo dei 103 centri in serie A e sicuramente sabato cercherà di segnarne almeno altri due per arrivare a Immobile che lo precede nella classifica dei capocannoieri.

Leggi anche:  Fiorentina: la strada da percorrere e quella da evitare

Maurito sogna la Champions, unico traguardo che manca all’argentino vista la partecipazione in Coppa Italia e Europa League: “Sogno di fare gol in finale di Champions League o del Mondiale. Una partita che rimane nella storia con una rete importante per me e per la squadra” poi sulle sue qualità dice: “Sono migliorato tantissimo, più sereno in campo rispetto all’inizio. Ho 25 anni e non si smette mai di crescere, ho ancora un ampio margine per imparare”.

Ad unirsi alle celebrazioni per questo traguardo è stata anche la moglie dell’attaccante argentino, Wanda Nara.
Wanda e Mauro sono sposati dal 2014 e hanno 2 figlie, Francesca e Isabella, e lei è sempre stata accanto a suo marito contro tutto e tutti, nel bene e nel male.

L’ex showgirl argentina ha dedicato a suo marito un video su Twitter con un post che lo incornicia: “Questa è casa tua. Sei entrato a 25 anni nella storia dell’Inter”.

  •   
  •  
  •  
  •