Joao Pedro positivo all’antidoping, ecco la sostanza trovata nelle analisi del calciatore

Pubblicato il autore: Diletta Barilla Segui
CAGLIARI, ITALY - DECEMBER 09: Leonardo Pavoletti of Cagliari celebrates his goal 2-2 during the Serie A match between Cagliari Calcio and UC Sampdoria at Stadio Sant'Elia on December 9, 2017 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Dopo il caso Lucioni, un altro giocatore del massimo campionato italiano non ha superato i controlli antidoping. Si tratta di Joao Pedro del Cagliari che, nel giorno del suo compleanno, è stato sospeso dal tribunale nazionale antidoping Nado Italia dopo esser stato trovato positivo ad un diuretico. Non certo il modo e la notizia migliore per festeggiare i suoi 26 anni. La sostanza vietata assunta dal calciatore brasiliano è l’idroclorotiazide e sarebbe stata rilevata dopo le analisi effettuate nell’immediato post gara della sfida del Mapei Stadium dell’11 febbraio scorso quando i rossoblù erano impegnati nella trasferta contro i padroni di casa del Sassuolo.

Un brutto colpo sia per il numero 10, sia per tutto il club sardo. La squadra isolana, infatti, dovrà rinunciare al giocatore in un momento cruciale della stagione. I rossoblù sono impegnati nella lotta salvezza e poter disporre dei numeri e delle giocate in campo di Joao Pedro avrebbe sicuramente aiutato il tecnico Diego Lopez ed i compagni. In questa stagione il brasiliano classe 1992, ha messo a segno già 5 reti ma è anche stato squalificato per 4 giornate per un brutto intervento ai danni di Federico Chiesa. Dopo quell’espulsione lo stesso Joao Pedro aveva ammesso di meritarsi quel severo trattamento: “L’errore è parte del gioco e per quello che è accaduto è una decisione che ci stava. L”importante è imparare dai propri sbagli per poter crescere“.

Leggi anche:  Se io fossi Maradona

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: