Juventus forte su Balotelli, Allegri lo vuole a tutti i costi: sarà lui il primo rinforzo ?

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

juventus
Juventus
decisa su Mario Balotelli: il calciatore in scadenza di contratto con il Nizza potrebbe presto tornare in Italia. Lo assicura il suo procuratore, Mino Raiola, il quale ha fatto il punto della situazione sul prossimo futuro del suo assistito, aprendo le porte sotto tutti i punti di vista ad un suo presumibile ritorno nel Belpaese.
Fresco di dichiarazioni a dir poco scioccanti su Gigio Donnarumma, al quale l’agente nativo di Nocera Inferiore ha letteralmente invitato l’attuale numero uno del Milan a lasciare il club di appartenenza per accasarsi altrove, Raiola lancia un’importante bomba di mercato, avvicinando appunto Balotelli ad una big del calcio italiano: “Ne ho parlato alla Roma, all’Inter, alla Juventus e al Napoli afferma il procuratore -. Mario è ancora oggi il migliore attaccante italiano e tra i primi dieci del mondo”.
Affermazioni che non sono state rilasciate lì per caso: di sicuro c’è qualcosa di importante sotto, ragion per cui Raiola è convinto che proprio un top club del nostro Paese sembra essere alquanto vicino a SuperMario. Tra questi sicuramente spicca la Juventus, la quale, stando ad alcune recenti indiscrezioni, farebbe carte false per accaparrarsi appunto Balotelli, per alcune ragioni che seguono.

Leggi anche:  Juventus a sostegno dei propri dipendenti: "Attivata la Banca Ferie Solidali"

I motivi che spingono Balotelli alla Juventus

Ormai è certo che Mario Balotelli lascerà il Nizza il prossimo giugno, dopo aver trascorso due stagioni a dir poco positive, che rappresentano a tutti gli effetti per lui un importante passo in avanti. L’attaccante non si nasconde e cerca insistentemente di tornare in Italia, Raiola ne spiega le ragioni: “È maturato ed è uno dei primi dieci attaccanti al mondo – sottolinea l’agente -. E in Italia è il numero uno. Vale 100 milioni di euro, ma è a parametro zero ed è quindi un affare“. Ma c’è da capire quanto ci sia di vero in merito ad un suo possibile approdo a Torino, sponda Juventus.
In effetti, tra i top club citati appunto da Raiola, andrebbero sin da subito scartati due in particolare, ossia Milan e Roma: il primo più per ragioni economiche piuttosto che per la presenza di Mirabelli, secondo quanto riferito dal procuratore, il secondo idem. Se Raiola scarta i rossoneri perché “c’è Mirabelli e non posso parlare con lui, non sono al suo livello“, citando testualmente le parole dell’agente di Balotelli, per la Roma invece il problema è l’importante dissesto finanziario che attanaglia i giallorossi. Si parla insistentemente da mesi di un possibile mercato low cost, così come di un imponente “fuori tutto” inaugurato dalla dirigenza del presidente Pallotta, il quale deve far necessariamente cassa per far fronte alle imponenti spese per la realizzazione del nuovo impianto di gioco e per rientrare nel cosiddetto pareggio di bilancio. Possibile la cessione di Dzeko questa estate, così come di qualche altro ragazzo che ha fatto bene con la maglia della squadra capitolina, come per esempio Alisson.

Leggi anche:  Lazio, Inzaghi in conferenza: "Squadra tosta, ma pensiamo a vincere"

Restano dunque Napoli e Juventus e non è un caso che Raiola annoveri queste due squadre tra le possibili pretendenti di SuperMario: i partenopei cavalcano l’onda dell’entusiasmo per il primo posto in classifica e lo scudetto a portata di mano, Balotelli potrebbe essere un importante regalo che il presidente Aurelio De Laurentiis potrebbe decidere di fare alla tifoseria. Tuttavia il mercato degli azzurri, negli ultimi anni, ci ha spesso abituato a colpi di basso profilo che, all’ombra del Vesuvio, sembrano fiorire, mostrando tutto il potenziale inesploso nelle stagioni addietro, vedasi i vari Jorginho, Mertens o Albiol giusto per citarne alcuni. D’altronde lo stesso Balotelli presenta un ingaggio di assoluto rispetto che deve essere valutato alla stregua dai partenopei.
Diverso il discorso per la Juventus, la quale avrebbe in seno allo staff tecnico un assoluto estimatore dell’attaccante attualmente in forza al Nizza, ossia Massimiliano Allegri. Il tecnico di Livorno, profondo conoscitore dell’attaccante avendolo avuto alle sue dipendenze quando allenava il Milan, vorrebbe Balotelli ad ogni costo, magari affiancandolo a Gonzalo Higuain e provando a creare un attacco atomico capace di imporsi in Italia ed in Europa.
Ed è proprio con la società bianconera potrebbe risolversi anche l’annoso problema economico: la situazione finanziaria ed economica, alla luce dell’approvazione del recente bilancio semestrale, è alquanto sana, il che consentirebbe un’operazione di mercato di un siffatto tenore. Non si tratta di semplice fantamercato, ma di qualcosa effettivamente possibile: resta da capire la relativa volontà di Mario Balotelli e del suo agente, Mino Raiola.

  •   
  •  
  •  
  •