Milan, Andrea Conti vicino al rientro. Test con la Primavera, obiettivo Juventus

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Andrea Conti intravede la luce, obiettivo Juventus. E’ l’unico nuovo acquisto che non ha potuto dare ancora il suo contributo alla causa milanista. Si avvicina sempre di più il rientro di Andrea Conti. Il laterale destro ex Atalanta, infatti, effettuerà oggi a Milanello dei test specifici per valutare le sue condizioni dopo la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro subita a settembre. Nel caso le verifiche fossero positive, probabilmente Conti disputerà minuti nel match contro la Lazio con la Primavera di mister Lupi, in programma sabato, prima di partire per il torneo di Viareggio. Un recupero, quello dell’ex Atalanta, che sta procedendo senza intoppi e senza forzature. Sono passati quasi sei mesi dall’intervento, tanto quanto serve per tornare a pieno regime dopo un infortunio del genere. Dopo i test con la primavera Conti avrà la sosta a disposizione per farsi trovare pronto per Juventus-Milan.

Leggi anche:  Lilla Milan probabili formazioni: Rebic in attacco, spazio a Tonali in mezzo al campo

Il 18 marzo i rossoneri sono attesi dal confronto casalingo con il Chievo, poi ci sarà uno stop per le amichevoli della nuova Italia di Gigi Di Biagio. Il 31 poi ci sarà il big match dell’Allianz Stadium. Conti per quell’occasione punta ad essere tra i convocati di Gattuso. Un rientro, quello dell’ex Atalanta, che potrebbe rivelarsi quanto mai prezioso in  questo momento della stagione. Soprattutto se i rossoneri dovessero passare il turno di Europa League contro l’Arsenal. In quel caso aprile sarebbe un mese densissimo di impegni, aspettando sempre di capire quando verrà recuperato il derby rinviato per la scomparsa di Davide Astori. Andrea Conti è quasi pronto, Gattuso lo aspetta a braccia aperte.

Andrea Conti quasi pronto, Rodriguez rischia il posto?

Andrea Conti, minaccia per lo svizzero. Bene, ma non benissimo. Questo potrebbe essere lo stato attuale di Ricardo Rodriguez. Il terzino svizzero, in controtendenza con il resto del gruppo milanista, non sta vivendo un gran momento di forma. Prima la colica renale che lo ha colpito un mese fa, poi i rigori sbagliati con Sampdoria e Lazio, infine una condizione fisica che non è delle migliori. Rodriguez deve tornare in fretta quello di inizio stagione. Gattuso punta molto su di lui. Al tempo stesso il tecnico milanista pretende di più da un giocatore di quel livello. L’ex Wolfsburg ha trascinato la Svizzera ai Mondiali di Russia, ma da quel momento il suo rendimento è andato lentamente in discesa al Milan.

Leggi anche:  Roma,Brighi: "Quella sera di Cluj fu un sogno"

Gattuso non lo ha mai messo veramente in discussione. Anche perché Antonelli, spesso infortunato, non offre le necessarie garanzie. Lo scenario però potrebbe cambiare, in fretta, con il ritorno di Andrea Conti. L’ex atalantino sarò una preziosa alternativa per Gattuso, ma potrebbe diventare anche un titolare. Calabria può giocare con buoni risultati anche a sinistra, quindi Rodriguez vedrebbe la sua titolarità a rischio. Il Milan lotta su più fronti e c’è spazio per tutti. Se i rossoneri uscissero dall’Europa League resterebbe solo il campionato. Con un solo impegno a settimana gli spazi si restringerebbero per tutti. Rodriguez quindi torni a macinare chilometri e cross, altrimenti la corsia mancina del Milan potrebbe presto cambiare padrone.

  •   
  •  
  •  
  •