Milan, infortunio Andrea Conti: ufficiale il trauma distorsivo al ginocchio sinistro

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

Brutte notizie giungono da Milanello: il terzino destro del Milan, Andrea Conti, ha subito un nuovo infortunio che lo ha costretto a lasciare in anticipo l’allenamento. Come apprendiamo da Premium Sport, il giocatore sarà sottoposto in giornata ad ulteriori accertamenti per valutare meglio le sue condizioni, ma si teme una nuova rottura del crociato. Sembrerebbe non esserci pace per Andrea Conti che nei giorni scorsi, dopo ben 6 mesi di assenza causati dalla rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro, aveva fatto il suo ritorno in campo in occasione di un amichevole giocata tra il Milan la Primavera. Nel week-end il Milan aveva in programma di farlo scendere in campo proprio con la Primavera -impegnata contro la Juventus- per permettergli di mettere minuti nelle gambe e riprendere confidenza con il clima partita, ma questo nuovo infortunio complica e non poco la situazione.

Leggi anche:  Una riserva di lusso sempre pronta al momento giusto: la sicurezza tra i pali di Marco Sportiello

Subito dopo la partitella il terzino aveva espresso così tutta la sua gioia per il rientro: “Sto bene, era importante mettere minuti nelle gambe In questi sei mesi la società mi è rimasta vicina e la ringrazio, così come la mia famiglia, la mia fidanzata e il mio procuratore. Partire dal primo minuto in una partita ufficiale sarebbe complicato, forse potrei fare qualche spezzone di partita. Sarebbe il massimo rientrare nel derby contro l’Inter, manca ancora un po’ prima di tornare al 100% ma non si sa mai”.


Infortunio Andrea Conti, il comunicato ufficiale del Milan

È stato diramato il comunicato ufficiale con cui il Milan evidenzia le condizioni fisiche di Andrea Conti: AC Milan comunica che nel corso dell’allenamento odierno Andrea Conti ha riportato un trauma distorsivo al ginocchio sinistro, lo stesso operato lo scorso 16 settembre. Gli esami strumentali e la visita specialistica effettuati dal Professor Herbert Schoenhuber hanno escluso la rottura del legamento crociato anteriore ricostruito ma hanno altresì evidenziato un importante trauma distorsivo al compartimento laterale del ginocchio, la cui entità verrà valutata nei prossimi giorni.”

  •   
  •  
  •  
  •