Milan-Inter, Spalletti: “Ho sensazioni bellissime, è la partita più bella”

Pubblicato il autore: Aote Segui
during the Serie A match between FC Internazionale and UC Sampdoria at Stadio Giuseppe Meazza on October 24, 2017 in Milan, Italy.

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

La vigilia del derby, in casa Inter,è animata, come spesso accade, dalla conferenza stampa di Luciano Spalletti.
La sua Inter, nonostante la classifica dica il contrario, non sembra partire con i favori del pronostico, ma il tecnico toscano prova a giocarsi la carta della motivazione per dare una scossa i suoi giocatori e a tutto l’ambiente nerazzurro, ultimamente scoraggiato sia dai risultati che dalle prestazioni della squadra.
Il derby potrebbe rappresentare la tanto attesa svolta in vista dello sprint finale per un posto in Champions e Spalletti non usa giri di parole per descrivere l’importanza della partita: “Ci attende una partita bellissima, forse la più bella della stagione e io ho sensazioni bellissime. Vogliamo determinare il nostro destino e per farlo dobbiamo essere consapevoli della nostra forza“.
Il derby dell’andata, deciso da una tripletta di Mauro Icardi sembra molto più lontano di un girone di distanza; l’Inter vinceva nel finale e volava in testa alla classifica mentre il Milan sembrava un gruppo allo sbando; Spalletti parte da questo anche per rivendicare la classifica della sua squadra,comunque ancora in piena zona Champions: “Sono cambiate della cose, ma se siamo ancora li è perchè abbiamo fatto bene con le grandi. Anche tempo fa avevo detto che il MIlan era squadra forte. Non temo nessuno in particolare, mi preoccupa che i miei giocatori facciano quello che devono. Dovremo stare attenti e saper leggere bene le situazioni della partita“.
Attenzione m anche grande concentrazione; cali di tensione in una sfida come il derby e contro questo Milan potrebbe essere fatale: “Voglio vedere tutti con la faccia cattiva. Basta alti e bassi. Vogliamo vincere per scrivere una pagina di storia del nostro club e fare felice i tifosi“.

Leggi anche:  Napoli-Rijeka: orario, luogo, probabili formazioni, statistiche e precedenti

Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo c’è la conferma, innanzi tutto, del ritorno di Icardi: “E’ prontissimo, a giocatori come lui queste sfide danno motivazioni ulteriori“. Dovrebbe rientrare dal primo minuto anche Miranda mentre Cancelo giocherà sulla linea dei difensori e non in posizione più avanzata. Resta valida l’opzione Candreva nel ruolo di trequartista, viste anche le condizioni non perfette di Borja Valero. A destra la sorpresa potrebbe essere Karamoh, ma Spalletti ha confermato di avere ancora qualche dubbio sull’undici iniziale, da sciogliere dopo la rifinitura.
Maglia da titolare anche per Perisic, per il quale il tecnico nerazzurro spende parole particolari: “Ha avuto un calo come tutti, ma io lo vorrei sempre nella mia squadra. Domani vi farà vedere che ha messo tutto a posto“.
In chiusura si torna sul Milan, dagli elogi per Gattuso alla possibile stanchezza rossonera dopo i tempi supplementari di mercoledì in Coppa Italia: “Gattuso è bravissimo anche se come allenatore lo conosco poco. Di certo le sue qualità morali non sono in discussione. Non so se posso vantare più esperienza di lui. Di derby ne ha giocati tantissimi da calciatore; quando giocavo io il mio allenatore in certe sfide mi teneva sempre fuori. Non so se saranno stanchi, avrei preferito affrontarli senza la partita di Coppa di mezzo. I calciatori si stimolano giocando e, soprattutto,quando si vince non si sente la fatica“.

  •   
  •  
  •  
  •