Napoli, Sarri si arrende alla Juventus? Quanto pesa il gol di Dybala

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui

(Foto di Maurizio Lagana/Getty Images – scelta da Supernews )


Napoli
, Sarri si arrende alla Juventus? Che il gol di Dybala rappresentasse una rete pesante, un segno di forza e un chiaro messaggio alla capolista Napoli, che si preparava alla sfida casalinga contro la Roma, era ben evidente. Che potesse diventare un macigno così forte da rompere la magia nell’ambiente azzurro, no. Lo 0-1 della Joya allo scadere di Lazio-Juventus ha inciso, e tanto, sulla testa dei giocatori e probabilmente anche su quella di mister Sarri.

Il Napoli sconfitto, forse anche immeritatamente, da una Roma spavalda e cinica nello sfruttare le occasioni avute, si arrende ad una Juventus che con una partita da recuperare si riporta potenzialmente a +2 sulla compagine partenopea. Sarri, a fine match, stupisce un po’ tutti con dichiarazioni che fanno intendere quanta delusione ci sia in casa azzurra dopo la sconfitta contro la Roma, ma forse, ancor di più, mettono in luce quanto l’aver assistito alla vittoria juventina allo scadere abbia significato per le menti dei giocatori del Napoli. Obbligati a vincere, ossessionati da una vittoria che non è arrivata e che ora potrebbe diventare fatale. La Juve ha lo scudetto in mano, o almeno questo è il senso delle parole di Maurizio Sarri dopo il 2-4 inferto dalla Roma: “Lotta scudetto? Riguarda solo la Juve, è di un altro pianeta“. Intervistato ai microfoni di Premium Sport, l’allenatore del Napoli Sarri affronta l’argomento demotivato e quasi arreso all’idea che il sogno scudetto si sia probabilmente infranto in quel minuto 93′ quando Dybala ha realizzato il gol vittoria dei bianconeri contro la Lazio: “Abbiamo cercato di rendere la vita alla Juve difficile e ci proveremo fino alla fine” e sul gol del 10 bianconero, Sarri glissa facendo riferimento alle polemiche sul calendario: “Quello che penso l’ho già detto settimane fa, non voglio ripeterlo”.
Non una parola di più, ma tanti tantissimi rimpianti per una situazione che evidentemente ha condizionato Sarri e il suo Napoli. Le partite da giocare sono ancora parecchie ma le parole del tecnico partenopeo suonano come una “bandiera bianca”. Troppo presto forse, ma la realtà è che Dybala ha messo in rete una palla che è finita dritta nella testa di tutti i componenti della società partenopea, non solo di Strakosha e della Lazio. Il Napoli, e Sarri, forse si arrendono ma la Serie A spera, ovviamente, il contrario.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Napoli-Reijeka, Gattuso: "Alzare l'asticella, mancano cattiveria e malizia"