Nazionale, Chiesa: “Nessuna pressione. Astori? Ci manca molto anche in azzurro”

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

Ha parlato oggi in conferenza stampa l’attaccante della Fiorentina Federico Chiesa nel secondo giorno di raduno in Nazionale in vista delle sfide amichevoli contro Argentina e Inghilterra:

E’ di nuovo bello essere qui, certo l’atmosfera è un po’diversa dopo la mancata qualificazione al Mondiale. E’ stato una serata molto triste ma dobbiamo voltare pagina. Sono qui per il nuovo ciclo e daremo il massimo.” Sulla conferma di Di Biagio:” Ora non ci voglio pensare voglio solo lavorare e imparare.Per me è stato fondamentale in under 21.” Sulla pressione:” Non sentiamo la pressione ma siamo onorati di far parte della rinascita di questa nuova Nazionale.” Sulla gavetta nelle giovanili: “E’ stata un’esperienza molto formativa perchè capisci cosa significa indossare la maglia del proprio paese e impari tanto dal punto di vista calcistico”. Sul suo ruolo:” Non ci penso, sono a disposizione del mister. Penso a lavorare”.

Su Astori: “Era importantissimo per la Nazionale, mi ha aiutato molto a inserirmi e mi ha dato parecchi consigli quando ne avevo bisogno. dobbiamo reagire e vincere per lui. Era questo che voleva da capitano, ragazzi forti che si impegnano sempre.” Su Cutrone:” Ha un grande futuro davanti a sè, ha voglia e lavora sodo. Sta dimostrando il suo valore”. Sulla sua crescita: “Devo imparare e crescere tanto. Essere qui è molto importante, posso imparare da grandi campioni”. Sugli obiettivi della Fiorentina:” Sarebbe bello centrare l’Europa,ma pensiamo una partita per volta. Ora penso alla Nazionale”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus-Dinamo Kiev 3-0: i bianconeri volano in Champions. Nuovo record Ronaldo