Roma, Pallotta: “Le radio romane? Le mando in bancarotta”

Pubblicato il autore: Aote Segui
ROME, ITALY - MARCH 02: AS Roma President James Pallotta looks on during the Serie A match between AS Roma and Juventus FC at Stadio Olimpico on March 2, 2015 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Quello tra il presidente della Roma James Pallotta e le radio romane è stato,da sempre, un rapporto complicato.
L’etere romano è attraversato ogni giorno da ore ore di trasmissioni radiofoniche dedicate in modo particolare alla formazione giallorossa, e non è forse un caso che la stessa società abbia deciso, circa due anni e mezzo fa, di dotarsi di una propria stazione Radio, di fatto il vero organo ufficiale attraverso il quale diffondere notizie e comunicati.
L’operato della “Roma americana” è stato da sempre nell’occhio del ciclone: ultima in ordine cronologico la vicenda stadio e i presidente Pallotta, a quanto pare, sembrerebbe aver esaurito la sua pazienza proprio nei confronti della critica radiofonica capitolina: “Siamo l’unica squadra in Europa ad avere una stazione radio.In questi due anni e mezzo ne abbiamo mandate due in bancarotta, mi risulta ne restio altre sette. Abbiamo bisogno di spiegare le nostre ragioni. Se dovessi passare la giornata ad ascoltarle mi butterei dal ponte, visto che non fanno altro che distruggere tutto quello che facciamo“.

Leggi anche:  Roma, guai in difesa per Fonseca: nuovo stop per Smalling

Dopo aver sposato l’idea di scovare i nuovi talenti del calcio moderno attraverso le statistiche, “non è facile convincere gli allenatori ad ascoltarci“, Pallotta torna anche sull’annosa questione stadio: “Speriamo di averlo entro tre anni, altrimenti sarà sempre più difficile competere con le grandi società d’Europa. Il nostro sarà l’impianto più utilizzato del’Europa meridionale e potrebbe ospitare anche gare di College Football, magari quelle delle università di Boston. E perché no, potrebbe venire il Papa a dare a lanciare la monetina prima della partita.”.
A sostegno della tesi di Pallota suila realizzazione dell’impianto arriva una dichiarazione del sindaco di Roma, Virginia Raggi: “Credo che la Roma sia pronta ad iniziare quanto prima i lavori. Non so dirvi in quanto tempo ma il progetto dello stadio verrà realizzato“.

  •   
  •  
  •  
  •