Roma, Totti:”La mia carriera è stata fantastica, la cosa che più mi manca è mettere gli scarpini”

Pubblicato il autore: Stefano Salamida Segui

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

L’ex capitano della Roma Francesco Totti, intervistato sull’account Facebook della Serie A, ha risposto alle tante domande riguardanti il suo passato da calciatore, e il presente da attuale dirigente. Con la solita schiettezza e semplicità, risponde così alla domanda su Roma e la Roma:”Il mio desiderio sin da piccolo era quello di giocare con la maglia della Roma, ecco perché non ho mai lasciato l’Italia e la Serie A. Posso dire di aver avuto una carriera fantastica, in una delle città più belle del mondo. C’è il sole, il mare, la montagna e la bella gente, non ho la possibilità di vivere la città a 360° ma la vivo quotidianamente“.

Quando gli viene chiesto quale fosse stato il momento più bello della sua carriera, il “Pupone” non ha avuto dubbi:”Quando ho vinto lo scudetto“. E sulla carriera da attuale dirigente aggiunge:”Vivo la carriera da dirigente come se fossi un calciatore, sto nello spogliatoio, in campo, vado in ritiro, parlo con il mister, ma l’unica cosa che veramente mi manca è mettere gli scarpini“.

Leggi anche:  Probabili formazioni Spezia-Lazio: torna Luiz Felipe, per Correa possibile riposo

Francesco Totti, infine, consiglia i più piccoli che sognano di intraprendere la carriera da calciatore:”Quando si è piccoli bisogna pensare solamente a divertirsi. Con il tempo capisci se puoi andare avanti oppure no, io ho capito che il calcio era il mio lavoro quando sono entrato a fare parte della prima squadra“.

  •   
  •  
  •  
  •