Sampdoria-Inter, Icardi il non “beneamato” torna a Genova e fa poker

Pubblicato il autore: Diletta Barilla Segui
TURIN, ITALY - DECEMBER 09: Mauro Icardi of Internazionale in action during the Serie A match between Juventus and FC Internazionale at Allianz Stadium on December 9, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

(Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images © scelta da SuperNews)

Definire Mauro Icardi come uno degli ex meno amati dalla Genova blucerchiata sarebbe un eufemismo. Altro ritorno, nello stadio che lo ha lanciato, con gol per il 9 nerazzurro che risponde così alla pioggia di fischi dei tifosi della Gradinata Sud.

Fischi. Già dal momento in cui lo speaker dello stadio annuncia il suo nome piovono fischi dall’intero stadio. Per Icardi l’accoglienza al Ferraris non è mai calorosa. I tifosi della Sampdoria non dimenticano – non tanto il triangolo amoroso di cui si è reso protagonista – ma dell’esultanza provocatoria sotto la Sud con tanto di mano all’orecchio. E anche oggi, a ogni tocco del pallone, ogni scatto i supporter non gli danno tregua.

Bomber. Un clima de genere darebbe sui nervi a chiunque e lui decide di rispondere nel modo che gli riesce meglio: a suon di gol. Sono 4 le reti segnate – una su rigore un po’ generoso assegnato da Tagliavento – con la soddisfazione personale di buttare la palla oltre Viviano tutte le volte sotto la Gradinata Sud, cuore del tifo blucerchiato. L’esultanza polemica c’è sempre ma è molto più contenuta. Il resto lo fanno i suoi compagni che archiviano la pratica Sampdoria in un solo tempo. 4-0 dopo 45 minuti con Peresic che aggiunge il suo nome all’elenco dei marcatori della prima frazione. Il 5-0 di Icardi a inizio ripresa segna anche la fine della sua partita. Spalletti richiama in panchina il suo bomber per metter in campo un altro ex, questa volta molto amato dai blucerchiati, Eder.

Leggi anche:  Napoli-Rijeka: orario, luogo, probabili formazioni, statistiche e precedenti

100. Festa del gol per i nerazzurri e per il loro capitano che supera quota 100 in Serie A. Tutto troppo facile contro una Sampdoria arrendevole e su un campo – lato ingresso degli spogliatoi – ai limiti della praticabilità. Poker e palla a casa da regalare ai bimbi o aggiungere alla propria personale collezione per Icardi. Scelga lui l’uso più opportuno.

  •   
  •  
  •  
  •