Serie A, Zeman: “Juve e Napoli, due squadre con dei problemi”

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

Dopo essere stato esonerato dal presidente del Pescara Sebastiani, è tornato a parlare Zdenek Zeman, il quale a RMC Sport, a margine dell’incontro relativo all’assegnazione della Panchina d’Oro, ha affermato le seguenti considerazioni, inerenti lo scontro diretto dell’Allianz Stadium del 22 aprile, partita fondamentale per l’assegnazione dello scudetto, ed il doppio confronto di Champions League in cui è coinvolta proprio la Juventus. Ecco quanto detto dal boemo: “E’ bello veder protrarsi così una sfida affascinante tra due squadre molto forti come Juventus e Napoli. I bianconeri, seppur con due punti di vantaggio, ha dei problemi legato ai tanti impegni. Invece il Napoli ha una panchina corta, con pochi titolari sicuri. Sarri dovrà essere bravo a gestire la situazione. Insomma sarà determinante lo scontro diretto del 22 aprile. La Champions? Il Real Madrid è la squadra favorita ovviamente, ma nel calcio non sempre vince la più forte del lotto. La Juve può farcela.”

Oltre a queste considerazioni, Zeman ha anche dei pensieri per Lazio e Roma, due squadre che lui stesso ha allenato durante la sua esperienza quarantennale da allenatore: “Inzaghi fino ad un certo punto del campionato aveva fatto molto bene. Ma ora vedo che la Lazio è un po’ peggiorata. Forse mancano un po’ le forze. Ora in Europa League è arrivato il momento di osare. Contro il Salisburgo non sarà facile, in quanto ha battuto il Borussia Dortmund in trasferta. Per quanto riguarda la Roma, Di Francesco ha avuto un periodo no intorno a Natale, ma ora la situazione è migliorata. Sono una buona squadra e lo si è visto a Napoli. Contro il Barcellona, tra andata e ritorno vedo un confronto molto equilibrato.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Veretout, parla l'agente: "Napoli? Non ci interessa"