Torneo di Viareggio risultati prima giornata: Inter subito a valanga. Vincono di misura Empoli, Spezia e Torino

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui

Debutto assoluto del Sassuolo che inizia con il botto la 70esima edizione della Viareggio Cup.  Un pareggio entusiasmante che subito alla prima gara  fa vedere la caratura del torneo, cioè quello con più frequenza di reti in assoluto. A passare in vantaggio è il Bruges che dopo un cross dalla destra di Cornette e piatto vincente da distanza ravvicinata di Van Oudenhove. Opena poi a inizio ripresa raddoppia per i belgi, ma dal 62′ in poi i neroverdi si svegliano e cominciano la loro azione di rimonta. Il primo gol è un tap-in vincente di Mota Carvalho, entrato pochi minuti dall’inizio della ripresa e poi il definitivo pareggio arriva solo nei minuti di recupero al 91′ prchè un minuto prima Franchini viene atterrato in area, l’arbitro assegna il penalty che Kolaj trasforma con freddezza. Un punto per le due compagini che si vedono scalvalcare sempre  quanto riguarda il giorne 2 dallo Spezia, che batte 1-0 quindi di misura i nigeriani dell’Abuja. La rete giunge solo al 30′ del secondo tempo con Corbo che riesce a scardinare il muro africano e a gettare la palla in rete facendo conquistare ai liguri tre punti e primato del girone.

Leggi anche:  Lazio, Inzaghi in conferenza: "Squadra tosta, ma pensiamo a vincere"

Nel girone 1 vince di misura l’Empoli che nel remake dei grandi, appena giocato ieri e terminata in B con il risutlato di 2-1, contro l’Entella trionfa e si porta a 3 punti. Decide la rete del difensore Buglio, ma il primato del girone 2 però non è dei toscani, ma della Rappresentanza di Serie D che batte il Livorno 3-1. Ad illudere i livornesi è Nocciolo che segna subito nei primi minuti, poi la Rappresentativa prima pareggia con un rigore dopo 5 minuti e infine dilaga con le reti di Dumancic e Sviderosvki. Ricco di gol invece il girone 3 con l’Inter che surclassa il Leichhardt 5-0. Senza pietà per i giocatori del sobborgo di Sidney che devono assistere alla distruzione constata di 5 reti di Odgaard, Merola (autore di una doppietta), Rada e di Corrado. Una delle formazioni più favorite del torneo quella di Vecchi sia per lo spessore in attacco, ma anche per la difesa che funziona a meraviglia e poi con un centrocampo ben congiunto e che realizza traiettorie impressionanti. Insieme all’Inter domina il girone anche il Parma che però liquida la Salernitana solo 2-0. Apre le marcature Longo e poi chiude defintivamente il match Colley.

Leggi anche:  Roma,Brighi: "Quella sera di Cluj fu un sogno"

Nel girone 4 il Partizan Belgrado detta subito legge con una vittoria in casa della Sampdoria. I liguri passano in vantaggio con Cappelletti, poi sempre nel secondo tempo gli slavi ribaltano il risultato con la doppietta di Vjestica che spezza definitivamente le gambe ai blucerchiati. Ora sempre per lo stesso giorne si attende l’incontro tra Venezia e Pisa. Infine nel girone 5 il Torino di misura grazie alla rete di Celeghin alla fine della seconda frazione al 37′ e i granata balzano subito in testa alla classifica. Pareggiano invece nello stesso girone Perugia e Paganese 2-2. Nel primo tempo ci sono le reti di Konatè e Negro una al 41′ e l’altra al 44′. Nel secondo tempo al 5 minuto comincia la rimonta dei campani prima con il gol di Buonocore e poi su rigore il pareggio di Traorè.

  •   
  •  
  •  
  •