Younes-Napoli, lo scontro continua. Accuse choc dell’attaccante su Sarri e camorra

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui

Foto Getty Images © selezionata da SuperNews


Lo scontro tra Amin Younes e il Napoli sembra non avere pace. La lunga telenovela che vede da una parte l’attaccante olandese e dall’ altra parte la società di De Laurentiis si arricchisce di un nuovo capitolo. Ed arriva proprio dall’ Olanda, dove il ragazzo è tornato dopo la breve parentesi italiana della scorsa stagione.

Da quanto si apprende su De Telegraaf, giornale sportivo olandese, la fuga improvvisa di Younes dall’Italia sarebbe stata decisa dalla città napoletana e dal Napoli stesso. Il giocatore – continua il giornale – sarebbe rimasto negativamente colpito dall’impatto con squadra e città, cambiando repentinamente idea sul suo futuro calcistico.

Mike Verweij, il giornalista che ha scritto l’articolo riporta l’indiscrezione di un presunto faccia a faccia che Younes avrebbe avuto con un gruppo di camorristi nelle poche ore trascorse in città. Ma c’è un altro motivo, sempre secondo il giornale, per cui Younes non avrebbe accettato l’offerta italiana: la prima chiacchierata con Sarri, infatti, non sarebbe stata convincente, con l’allenatore azzurro che ci aveva tenuto a mettere le cose in chiaro: subito un periodo di ambientamento, poi, nel caso tutto fosse andato per il verso giusto, poteva diventare l’uomo in più in grado di far vincere alla squadra napoletana lo scudetto.

Idee fortemente in contrasto con quanto immaginato da Younes: il tedesco, infatti, avrebbe sposato la causa napoletana sperando di potersi giocare sin da subito le sue chances in campo e farsi notare in vista del Mondiale che avrebbe voluto giocare con la Germania. Cosa che però non è accaduta. Inoltre, il giocatore dell’ Ajax, sarebbe rimasto sorpreso “in negativo” da alcuni aspetti della città, secondo lui povera e poco sviluppata, così come il centro sportivo azzurro.

Come se non bastasse, ad aggravare la situazione, c’è anche il problema dei diritti d’immagine. Pensiamo a Politano o Verdi, anche l0ro ad un passo dal Napoli, ma per ragioni simili, rimasti a Sassuolo e Bologna. Younes ci avrebbe dovuto rinunciare con il suo passaggio al Napoli, come per tutti gli altri calciatori azzurri. Dopo tutto ciò Younes ha detto basta ed è partita la fuga, forse condizionata anche da altre voci di mercato: Borussia DortmundMönchengladbach ed Amburgo, infatti, sono sulle sue tracce già da un po di tempo.

Ora, il vero tassello da risolvere, è la questione contratto: un rebus da chiarire prima dell’ avvio della prossima stagione sportiva… Staremo a vedere…

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Josip Ilicic, predestinato o certezza?